Autore:
La Redazione

BALDATTACK Lorenzo Baldassarri ha continuato a imprimere la sua legge nella classe Moto2 2019 grazie alla vittoria nel fine settimana di Jerez, la terza su quattro gare. Alla vigilia del Gran Premio di Francia a Le Mans, il leader del campionato ha anche stabilito il nuovo record sul giro della pista di Jerez per la sua classe, abbassando il precedente primato di oltre 9 decimi. Una costante di questo inizio stagione (paragonabile a quanto sta avvenendo in Formula 1), con tutti i record infranti grazie alle nuove motorizzazioni Triumph.

RECORD SU RECORD A dimostrare l’efficacia del nuovo motore tre cilindri c'è anche il livellamento delle prestazioni verso l'alto per i top driver della classe Moto2, così come la velocità massima raggiunta da Navarro, Vierge e Alex Marquez, tutti capaci di siglare un passaggio alla “Speed Trap” in un identico 251,1 km/h. Baldassarri non è stato l'unico pilota a stabilire record a Jerez: Jorge Navarro, infatti, ha portato in pole position la moto del team Speed Up, sempre equipaggiata con motore Triumph, e l'ha fatto con un nuovo record sul giro, quasi 8/10 di secondo più veloce rispetto al miglior tempo del recente passato.

MOTORE STRADALE Il motore che montano i bolidi della classe Moto2, è il tre cilindri denominato "Triple 765 Moto2", una vera e propria evoluzione di quello montato sulla "Street Triple RS 765" stradale, ed è in grado di erogare una potenza di 140cv mantenendo lo stesso inconfondibile sound. A commentare gli ottimi risultati di Triumph in questo avvio di campionato il CPO Steve Sargent"Dopo quattro gare di questa nostra prima stagione in Moto2, le tre vittorie di Lorenzo Baldassarri sono un grande risultato, soprattutto, se consideriamo quanto sia competitivo lo scenario."

SPETTACOLO EMOZIONANTE "Il fatto che tre piloti abbiano ottenuto esattamente la stessa velocità massima nel corso del fine settimana dimostra l'equilibrio che cerchiamo di offrire nella nostra fornitura di motori e che riteniamo fondamentale per avere gare interessanti e combattute" - ha poi aggiunto Sargent, prima di concludere - "Con tanti record sul giro nel Gran Premio di Spagna, il livello si è mantenuto altissimo. Come Triumph siamo davvero contenti di fare la nostra parte per rendere questo spettacolo ancora più emozionante.»


TAGS: motomondiale triumph motogp 2019 moto 2 Lorenzo Baldassarri