Pubblicato il 29/03/2020 ore 17:25

GARE VIRTUALI Lotta tra giovani nel primo #StayAtHomeGP della storia, con dieci assi della MotoGP impegnati a battagliare tra loro comodamente seduti sui divani delle proprie case al fine di intrattenere le tantissime persone costrette a casa dall'emergenza Covid-19 che sta interessando il mondo intero. A partecipare alla gara sono stati una valanga di piloti spagnoli, ben sette, e dieci in totale, con tanto di finestra aperta sulle loro vite quotidiane, con Aleix Espargaro che appare per esempio in compagnia della figlia Genis, o Alex Rins del suo bel cagnone. 

I DIECI CAMPIONI Hanno partecipato alla gara impugnando i loro joypad i due piloti ufficiali della Honda HRC, Marc Marquez e Alex Marquez (con la casa giapponese che ha trattato l'evento come una vera e propria gara di MotoGP, inviandoci a fine gara anche un comunicato ufficiale), i due della Suzuki Ecastar, Alex Rins e Joan Mir, il pilota della Yamaha Factory Racing Maverick Vinales, con il suo futuro compagno di team Fabio Quartararo (oggi in Yamaha Petronas), il titolare dell'Aprilia Racing, Aleix Espargaro, i due piloti KTM, Iker Lecuona e Miguel Oliveira, e poi il nostro Francesco Bagnaia, unico rappresentante tricolore con la Ducati del team Pramac.

I dieci piloti della MotoGP impegnati nello #StayAtHomeGP al Mugello domenica 29 marzo 2020

GUARDA LA GARA La vittoria, questa ve l'abbiamo già spoilerata, è andata al più giovane dei Marquez, che ha preceduto Francesco Bagnaia, ma preferiamo non raccontarvi altro, e anzi invitarvi a guardare la gara per intero (35 minuti, compresa la divertente introduzione), collegandovi direttamente con il sito internet della MotoGP e cliccando play. Buon divertimento, noi ci siamo veramente divertiti!


TAGS: honda ducati motogp mugello marc marquez MotoGP 2020 Alex Marquez Coronavirus CoViD-19 StayAtHomeGP Franceso Bagnaia