Pubblicato il 25/07/20

IN CERCA DI RISCATTO La pista di Jerez de la Frontera negli ultimi anni è stata avara di soddisfazioni per Valentino Rossi, come confermato anche dallo scorso weekend di gara concluso senza punti. Per questo motivo, il quarto posto nelle qualifiche di oggi valide per il GP Andalusia ha un peso specifico molto elevato per il nove volte campione del mondo, che dalla gara di domani spera di ottenere altre conferme in sella a una Yamaha che sul tracciato spagnolo si è mostrata davvero in palla, piazzando tre M1 ai primi quattro posti.

SFIDA NEL FORNO In vista di domani, uno degli aspetti da non sottovalutare sarà il gran caldo, con 40 gradi previsti nel pomeriggio che sull'asfalto sembreranno ancora di più. Un fattore che potrebbe giocare un ruolo determinate, come sottolinea Rossi nella sua analisi post qualifiche: ''Oggi abbiamo continuato a lavorare sulla moto. Abbiamo un settaggio diverso e mi sento meglio. Al pomeriggio ho sofferto un po' di più rispetto alla mattina, ma sembra che sia difficile per tutti. Questo pomeriggio è stato anche più caldo di prima e domani lo sarà ancora di più: penso che domani sarà la gara di MotoGP più calda che io abbia mai visto! La situazione inizia a essere davvero al limite, quindi penso che guidare 25 giri sarà una grande sfida per tutti. Inizierò da una buona posizione, e anche il mio ritmo non era così male nel pomeriggio, ma dobbiamo ancora migliorare qualcosa, in alcuni punti perdiamo un po'''.

MotoGP, GP Andalusia 2020: Valentino Rossi e Maverick Vinales (Yamaha)

ASSENTE ILLUSTRE Marc Marquez ha alzato bandiera bianca e domani ci sarà un rivale di meno anche per Rossi, il quale però non dà troppo peso all'assenza dello spagnolo e preferisce concentrarsi sulle proprie prestazioni: ''Vengo da un week end in cui non sono riuscito a stare neanche con il gruppo. Una situazione che mi è capitata anche lo scorso anno a volte e quindi domani bisognerà essere più vicini. Alla fine siamo tutti lì. Sarà importante fare una bella gara e personalmente che Marquez ci sia o no non cambia molto''.

BRAVO PECCO Infine, Rossi riserva un pensiero a Pecca Bagnaia, autore di un buon avvio di stagione e bravissimo oggi a piazzare la sua Ducati in terza posizione: ''Grande Pecco, sta facendo un grande lavoro, si sta allenando forte ed è in forma. Ha fatto un passo in avanti rispetto all'anno scorso, oltretutto con una moto come la Ducati che va molto forte ma non è così facile da guidare. Secondo me domani potrà lottare per il podio''.


TAGS: motogp valentino rossi GP Andalusia 2020