Pubblicato il 08/07/20

UN QUARTO DI SECOLO La MotoGP riaprirà i battenti la prossima settimana a Jerez de la Frontera, e Valentino Rossi comincerà la sua 25° stagione nel motomondiale. A 41 anni compiuti il campione di Tavullia si sta accordando per proseguire la sua carriera ancora un po' con il team satellite della Yamaha, il SRT Petronas, visto che la sua avventura nella squadra ufficiale terminerà a fine anno con l'arrivo di Fabio Quartararo al suo posto. A parlare della situazione di Valentino ci ha pensato Nico Rosberg sul podcast ufficiale della MotoGP, il campione del mondo di Formula 1 2016 che, in modo opposto a Rossi, ha scelto invece di ritirarsi all'apice, praticamente all'indomani della vittoria del suo titolo mondiale.

RISPETTO PER VALENTINO ''Non c'è un solo modo per ritirarsi'' - ha spiegato il tedesco - ''In MotoGP c'è Valentino Rossi, che rispetto totalmente, finché non continuerà solo perché avrà paure di smettere, e correrà, invece, perché vuole continuare a divertirsi. Per quanto mi riguarda, la mia è stata una decisione di pancia, avevo ottenuto quello che volevo, ossia vincere il Mondiale''. La decisione di Rosberg, può essere sembrata semplice, ma in realtà, sottolinea con una battuta il campione di Formula 1, non è stato per nulla facile: ''Una cosa è pensare di farlo, un'altra è invece farlo. Ti fa una paura del diavolo''.

 


TAGS: motogp valentino rossi nico rosberg MotoGP 2020