Pubblicato il 12/06/20

MISANO RADDOPPIA Emilia Romagna e Riviera di Rimini saranno protagoniste di fine estate in MotoGP. La rivoluzione portata nel mondo dalla pandemia di Covid-19 ha, di fatto, riscritto la storia dello sport nel 2020: via il Gran Premio d'Italia, ma restano comunque due gli appuntamenti nel Belpaese in quanto al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini del 13 settembre, va ad aggiungersi la tappa del 20 settembre, sempre sul World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico (noto come Santamonica), con la denominazione di Gran Premio dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

LE PAROLE DI EZPELETA A presentare il doppio appuntamento nella Rider's Land romagnola c'era il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che nel corso di una video conferenza stampa con presenti le istituzioni locali, ha mostrato un contributo del presidente Dorna, Carmelo Ezpeleta: ''Ringrazio la Regione Emilia-Romagna e la Repubblica di San Marino, insieme a tutte le autorità locali, la Riviera di Rimini, il Comune e la comunità di Misano per aver reso possibile lo svolgimento delle gare. Il raddoppio degli appuntamenti al Misano World Circuit è una cosa molto importante. Così come era molto importante fare questa stagione, riprendere le competizioni anche con un nuovo sistema e in condizioni di massima sicurezza. Quello che abbiamo definito è un calendario che guarda all’ottimismo, anche se per il momento le gare sono previste senza spettatori, ma saranno a settembre e da qui a lì vedremo cosa eventualmente succederà. Da qui, dall’Emilia-Romagna, da San Marino e dalla Riviera romagnola parte un messaggio importante, una terra carica di storia per quanto riguarda i motori, con Misano sempre presente nel Motomondiale. L’Italia è un Paese fondamentale per noi, e sarà un piacere, come ogni anno, essere a Misano a settembre''.

GP San Marino, il podio di Misano nel 2019: Marquez (Honda), Quartararo e Vinales (Yamaha)

PORTE CHIUSE MA VIRTUALMENTE APERTE Lo stesso presidente Stefano Bonaccini si è detto estremamente soddisfatto dell'accordo raggiunto: ''L’Emilia-Romagna dello sport e del turismo vuole ripartire e vuole tornare a vincere dando il meglio di sé e mostrando il meglio di sé, a partire dalla passione, dal talento, dall’accoglienza e dalla grande capacità ricettiva della nostra bellissima terra. Nonostante lo stop dovuto alla pandemia, non ci siamo voluti arrendere e abbiamo lavorato insieme ai territori, nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza a garanzia della salute dei piloti, dei loro team e degli organizzatori, per realizzare due eventi che, sono certo, non dimenticheremo. Saranno due Gran Premi diversi da quelli che siamo abituati a seguire da sempre, ma sono certo non meno emozionanti. E faremo il tifo per i grandi campioni di questo sport ma soprattutto per l’Emilia-Romagna, in un abbraccio, seppur virtuale, ma non meno caloroso, al circuito della MotoGp che rilancerà in tutto il mondo le immagini della nostra terra''. Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini ha registrato lo scorso anno oltre 182 mila presenze per un inditto complessivo di 65 milioni di euro.


TAGS: motogp misano adriatico carmelo ezpeleta GP Emilia Romagna GP San Marino Santamonica Misano World Circuit Marco Simoncelli Stefano Bonaccini