Autore:
Valerio Colombo

SEI (MILA) NELLA LEGGENDA Non serve questo traguardo a portata di mano a darci il calibro del campione che ben conosciamo, ma ogni tanto mettere un "punto" (è proprio il caso di dire) e a capo prima di continuare ad annoverare record, va fatto. In 23 anni di attività Valentino Rossi è il pilota che di gran lunga ha conquistato più punti nella storia del Motomondiale: 5.994 e domenica gli basterà arrivare nella top ten a Brno per entrare nel solitario club dei +6.000. In realtà faceva parte da solo di quello già esclusivissimo dei +5.000 visto che il più vicino dei piloti nella storia è Daniel Pedrosa, con 4.084 punti conquistati, davanti a Jorge Lorenzo con 3..869. 

MOMENTO CRUCIALE Non sarà comunque questo l'obiettivo primario di Valentino in Repubblica Ceca quello di infrangere questo muro. Il ritardo che paga da Marquez è pesante: 46 punti, proprio la stessa cifra a lui tanto cara che scarrozza in giro per il mondo sulla tuta da oltre due decadi. Rossi vuole vivere una bella giornata su una pista dove non vince dal 2009 ma dove ha già trionfato sette volte in carriera. "Prima di tutto devo dire che avevo bisogno di una vacanza più lunga" - ha scherzato il centauro di Tavullia - "Tutti lo dicono, ma quest'anno è andata così. Mi sono giusto risposato e divertito una settimana, ora è già tempo di concentrarci ancora. Brno è una grande pista, lo scorso anno ero veloce ma in MotoGP non si può mai sapere, vedremo cosa succede quest'anno. Lunedì avremo anche un giorno in più di test su queta pista che sarà importante, saranno due settimane molto piene con due GP di fila (C'è anche l'Austria la settimana successiva), sarà fondamentale per il campionato e per la Yamaha, fare due buone gare. Vogliamo vincere la prima gara della stagione."

TUFFO NEL 2019: Tutto in discesa dunque per lo spagnolo, che ha maturato questo margine sulla concorrenza grazie a uno stato di forma mostruoso è alle due recenti vittorie in Olanda e Germania. Marquez sembra di fatto già pensare al 2019 e alla super sfida interna al team Honda che lo vedrà opporsi a Jorge Lorenzo: "Non ho problemi con lui perché non ho paura di nessuno" - ha dichiarato il pilota di Cervera al Mundo Deportivo - "Preferisco che uno dei più forti sia nel mio stesso team e che il mio più diretto rivale abbia le mie stesse armi, così non ci saranno scuse."


TAGS: valentino rossi marc marquez motogp 2018 Rossi 6000 punti valentino rossi record