FESTA SPAGNOLA Maverick Vinales contiene per tutta la gara l'inseguimento di Marc Marquez e si aggiudica con merito e prepotenza il Gran Premio della Malesia sull'ostico tracciato di Sepang. Alle loro spalle danno vita a una bella battaglia Rossi e Dovizioso ma sono troppi per la Yamaha due lunghi rettilinei consecutivi e dunque il centauro della Ducati si prende il podio davanti a un ottimo Valentino e ad Alex Rins, che perde la terza piazza nella classifica iridata a favore di Maverick Vinales. Buona gara per Morbidelli, sesto davanti al giovane compagno Quartararo, mentre chiudono la top ten Miller, Petrucci e Mir, con Francesco Bagnaia discreto 12°.

TOP GUN MAV! Scattano benissimo al via Franco Morbidelli e Jack Miller che alla prima curva si proiettano in testa dalla seconda fila, ma in un primo giro entusiasmante e ricco di sorpassi transiterà in testa Maverick Vinales davanti a uno strepitoso Marc Marquez, partito dalla 11° posizione! Miller, Dovizioso (anch'esso fantastico, risalito dalla decima piazza), Rossi e Morbidelli sono però tutti lì. Il Top Gun spagnolo della Yamaha cerca di scavare un piccolo solco tra sé e gli inseguitori, mentre nella top ten si sistemano anche Rins, Quartararo, Zarco e Petrucci.

ROSSI C'È Di inseguire Maverick Vinales si incaricano Marc Marquez con la sua Honda e Andrea Dovizioso sulla Ducati, che dopo un paio di giri si scrollano di dosso parte della concorrenza e cercano di non far scappare la Yamaha. Non è lontano Valentino Rossi che resta però imbrigliato dietro a Miller in quinta posizione per qualche giro prima di riuscire a superarlo sufficientemente presto durante il giro per non farsi ripassare in rettilineo dalla potentissima Ducati. Alex Rins invece, nel tentativo di emulare Rossi, si tocca con Jack Miller e perde un'appendice aerodinamica, il tutto davanti alla deludente coppia del Petronas SRT, Morbidelli-Quartararo, che dopo aver dominato il weekend si ritrovano in 7° e 8° posizione.

FASE STATICA Sembra aver trovato la chiave per far durare un po' di più la sua gomma posteriore Valentino Rossi, che attorno a metà gara attacca Andrea Dovizioso per guadagnarsi una posizione sul podio, mentre davanti Vinales ha circa 1"5 su Marquez che vanta altri 2"5 sulla coppia di piloti italiani. Dietro Jack Miller accusa un crollo della sua gomma e viene infilato da Rins, Morbidellie e Quartararo. Le posizioni restano cristallizzate fino ai giri finali, con Vinales sempre davanti a Marquez con un margine di sicurezza, e con Rossi che si avvicina a Dovizioso nella parte lenta senza riuscire a impensierirlo in rettilineo.

VINALES DI AUTORITÀ Mentre la coppia di piloti italiani innesca una bella battaglia di sorpassie e controsorpassi per il podio, si fa minaccioso nei loro scarichi Alex Rins che necessita di un podio per non perdere troppi punti in classifica da Maverick Vinales e restare in lizza per la terza piazza iridata. Lo spagnolo della Yamaha, infatti non ne vuole sapere di mollare la prima posizione e decimo dopo decimo prosegue a guadagnare su Marquez, vincendo alla fine la gara con 4" di margine. Sul podio alla fine sale Andrea Dovizioso, che rintuzza tutti gli attacchi di Rossi, ottimo quarto. Dietro di loro un ottimo Franco Morbidelli, che vince il duello interno con Fabio Quartararo, mentre si stendono prima Cal Crutchlow, poi un ottimo Johan Zarco, che si tocca con Miller e ha la peggio, giungendo alla fine alle spalle anche di Petrucci e Mir.

Risultati Gran Premio della Malesia, Sepang

Pos. Pilota Moto Tempo
1 Maverick VIÑALES Yamaha 40'14.632
2 Marc MARQUEZ Honda +3.059
3 Andrea DOVIZIOSO Ducati +5.611
4 Valentino ROSSI Yamaha +5.965
5 Alex RINS Suzuki +6.350
6 Franco MORBIDELLI Yamaha +9.993
7 Fabio QUARTARARO Yamaha +12.864
8 Jack MILLER Ducati +17.252
9 Danilo PETRUCCI Ducati +19.773
10 Joan MIR Suzuki +22.854
11 Pol ESPARGARO KTM +24.821
12 Francesco BAGNAIA Ducati +30.251
13 Aleix ESPARGARO Aprilia +30.447
14 Jorge LORENZO Honda +34.215
15 Mika KALLIO KTM +34.461
16 Hafizh SYAHRIN KTM +44.319
17 Karel ABRAHAM Ducati +47.343
  Johann ZARCO Honda +4 Giri
  Cal CRUTCHLOW Honda +6 Giri
  Andrea IANNONE Aprilia +9 Giri

TAGS: yamaha honda suzuki ducati rossi motogp sepang dovizioso marquez vinales motogp 2019 Miller Rins Petrucci Zarco Morbidelli Quartararo MalaysianGP MotoGP Malesia 2019 MotoGP Sepang 2019