Autore:
Matteo Larini

MARC STRAORDINARIO Alzi la mano chi si aspettava che, in una pista ancora bagnata in alcune parti, il campione in carica Marquez avrebbe rischiato così tanto da mettere le slick per provare a prendersi una pole senza eguali. E invece, lo spagnolo lo ha fatto, dimostrandosi il più forte in pista non solo sul bagnato ma anche nella capacità di andare oltre alle difficoltà. Dopo aver messo a segno un tempo velocissimo con la gomma da asciutto quando ancora non aveva iniziato a piovere copiosamente, Marquez ha continuato a spingere anche nel momento in cui sulle ultime curve si stava abbattendo un forte rovescio.

RISCHIO Marc, una volta finita la sessione, si è presentato ai giornalisti estremamente felice, ma consapevole dei rischi corsi: "Onestamente se ci penso adesso mi sono preso un rischio enorme per la situazione che abbiamo in campionato, ma io sono così. Dal box ho visto che c'era possibilità con le slick, ma il problema è stato l'arrivo della pioggia alla fine delle prove".

AGITAZIONE Il pilota di Cervera ha poi continuato la sua analisi ricordando che, se avesse sbagliato, sarebbero stati guai: "Era difficile, ma alla fine ho preso un rischio, sono stato concentrato al 100 per cento per due giri, questa pole è diversa. Ero agitato al massimo, sapevo che se cadevo arrivavo al box e mi... ammazzavano, ma volevo questa pole. Quando è finito ho fatto un bel respiro, adesso è tempo di pensare bene...lo so che ho rischiato troppo, ma è uscito così". Infine, Marquez ha indicato il rivale numero uno per la vittoria del Gran Premio: "Per domani, comunque, mi aspetto che Dovizioso e la Ducati siano molto forti, il nostro obiettivo è il podio".


TAGS: honda motogp brno marquez motogp 2019 CzechGP 2019 pole-position