Autore:
Simone Valtieri

SFORTUNA Jorge Lorenzo ce la sta mettendo tutta per tornare in sella nel weekend del 4 agosto, quando il carrozzone della MotoGP tornerà dalle ferie per disputare il Gran Premio della Repubblica Ceca a Brno, uncidesima tappa stagionale. Nella nona, quella di Assen, lo spagnolo è andato incontro all'ennesimo episodio sfortunato di cui negli ultimi due anni è stato protagonista, stavolta con la frattura di due vertebre in seguito a una caduta nelle prove libere.

CONVALESCENZA Subito operato e evitato rischi ben più gravi, è iniziato il periodo di riposo e riabilitazione per Lorenzo, che ha continuato nelle ultime settimane a pubblicare sui suoi profili social le tappe della convalescenza. Tra un caffé con Alonso, un Gran Premio visto in TV e una vacanza alle Maldive, il maiorchino è rientrato alla base per sottoporsi alle visite di routine nella giornata dell'altroieri. "Medical Check Ok" si legge nel suo post.

RETROSCENA Nel frattempo il suo ex Direttore Sportivo in Ducati, Paolo Ciabatti, ha svelato il retroscena sul suo trasferimento in Honda a Motorlunews.com: "Abbiamo assunto Jorge perché volevamo diventasse campione al primo anno. Il secondo anno è iniziato male e questo ha creato una situazione complicata. Penso che sia comprensibile che stessimo pensando a qualcosa di diverso [...] ma Jorge ha deciso di firmare con la Honda prima ancora che gli dicessimo quale sarebbe stata la nostra decisione, perché pensava di non avere possibililtà di continuare con la Ducati. Certo, è vero che abbiamo parlato per alcune settimanee con Petrucci, ma non era un segreto, perché siamo stati sempre molto chiari con il manager di Jorge."


TAGS: honda assen motogp lorenzo jorge lorenzo motogp 2019 CzechGP 2019 MotoGP Rep.Ceca 2019