Pubblicato il 05/06/20

CLAMOROSO A TOKYO Si può sostituire un pilota senza che abbia fatto neanche una gara? Evidentemente sì, almeno se si dà credito alle indiscrezioni riportate nelle ultime ore dai giornali spagnoli. È quanto starebbe avvenendo nel team Honda Repsol in MotoGP, dove Pol Espargaro sarebbe a un passo dalla sella della moto giapponese nel 2021 al fianco del campione del mondo Marc Marquez e al posto del fratello di quest'ultimo, Alex, che era stato ingaggiato al termine della passata stagione.

Shakedown Test MotoGP 2020, Sepang: Alex Marquez (Honda)

OPPORTUNITÀ LCR Una notizia che, se confermata, sarebbe resa ancor più clamorosa proprio dal fatto che il più piccolo dei Marquez, a parte qualche (peraltro ottima) apparizione nelle gare di eSports, non ha mai avuto l'occasione di cimentarsi in gara con la RC213V, scendendo in pista solo nei test invernali. L'accordo riguarderebbe la stagione 2021, dunque Alex resterebbe sotto contratto con il team fino a fine anno e avrebbe la possibilità di esordire e mostrare il suo valore, dopodiché ci potrebbe essere per lui - riportano le stesse fonti - un posto nel team satellite LCR di Lucio Cecchinello.

Marc e Alex Marquez alla presentazione del team Repsol Honda HRC 2020

OCCASIONE DELLA VITA Per il pilota della KTM invece, il più piccolo degli Espargaro, sarebbe l'occasione della vita, quella di correre per il team ufficiale Honda che con Casey Stoner (2011) e Marc Marquez (2013-14 e 2016-19) ha vinto sette degli ultimi nove mondiali. L'unica incognita di tutta la questione resterebbe la reazione di Marc Marquez, che lo scorso inverno aveva fatto valere il suo peso in Honda per far ingaggiare il fratello al suo fianco, come potrebbe digerire la questione - lui che ha già siglato un contratto che lo lega al team Repsol fino al 2024 - sarà tutto da scoprire.


TAGS: honda ktm motogp hrc marc marquez pol espargaro team honda repsol MotoGP 2020 Alex Marquez