Pubblicato il 19/01/21

TEMPO DI PRESENTAZIONI Le moto sono ferme in fabbrica e la stagione MotoGP è ancora ben lungi dal cominciare, ma in questi giorni tengono banco i movimenti dei nuovi piloti, intesi come quelli che hanno cambiato tuta e che saranno al via del Motomondiale 2021 vestiti di nuovi colori. È il caso di Pol Espargaro e di Fabio Quartararo, nuovi arrivi nei team ufficiali Honda e Yamaha. Molto suggestiva la presentazione del pilota spagnolo, avvenuta nell'inedita cornice di una Spagna ben più innevata del solito in questo inverno. Il ragazzo di Granollers - quinto nell'ultimo campionato MotoGP - punta a essere tra i protagonisti della stagione che prenderà il via nel marzo prossimo.

Pol Espargaro (Team Honda Repsol)

''POLICCIO'' SENZA PAURA Ovviamente il primo ostacolo da superare sarà l'ingombrante compagno di team - Marc Marquez - ancora alle prese perà con l'incertezza derivata dal suo infortunio alla spalla. Pol è comunque certo che Marc tornerà e sarà un osso duro, una sfida da affrontare però senza alcuna paura. ''Indossare questi colori è straordinario'' - ha esordito Espargaro - ''Sono nella miglior squadra al mondo e con al fianco il miglior pilota del mondo, penso di arrivare al Repsol Honda Team nel periodo migliore della mia carriera. Condividere il box con Marquez è una delle ragioni principali che mi hanno spinto a entrare nel team. Ho combattuto con lui nelle categorie minori, mi sono divertito tanto e sono cresciuto gara dopo gara. Affrontare uno dei più grandi piloti del mondo ti fa migliorare velocemente, non vedo l'ora di vedere quale sia il mio livello rispetto a Marc''.

Pol Espargaro (Team Honda Repsol)

BENVENUTO DIABLO! Chi dovrà riscattare invece l'opaca stagione 2020 è Fabio Quartararo, che dopo essere partito come un razzo nelle prime gare, è sprofondato con il passare dei weekend, chiudendo il campionato in nona posizione. Buon per lui che la firma co la Yamaha ufficiale era arrivata nella prima parte della stagione, in ogni caso il talento c'è e non è mai stato messo in dubbio, il compito del nuovo team - in cui prende lo scottante sedile di Valentino Rossi - sarà quello di far tornare a brillare un pilota giovanissimo, che sarà ricco di stimoli e di pressione nella stagione a venire.

PRIMO CONTATTO Ieri è stato il primo giorno per Fabio Quartararo da pilota ufficiale Yamaha, festeggiato con la visita in fabbrica a Gerno di Lesmo dove ad accoglierlo c'erano il boss Lin Jarvis e il team manager del team Maio Meregalli. Il pilota transalpino ha potuto visitare i vari reparti e dare un'occhiata alla sua nuova moto, ma prima di potervi montare in sella dovranno passare ancora diverse settimane, per cui al momento dovrà accontentarsi della sua prima foto con la divisa ufficiale e della bella accoglienza preparata per lui dal reparto corse. Chi potrà invece guidare in pista nei prossimi giorni è il suo nuovo compagno Maverick Vinales, impegnato con la R1 stradale nei test Superbike di Jerez: privilegi di un caposquadra che Fabio vorrà scardinare a suon di risultati nel corso della prossima stagione.


TAGS: yamaha honda motogp valentino rossi marc marquez pol espargaro yamaha factory racing lin jarvis honda racing corporation Fabio Quartararo MotoGP 2021 Maio Meregalli