MotoGP e regolamento 2021: tornano le wild card
MotoGP 2020

MotoGP, le modifiche al regolamento 2021: tornano le wild card


Avatar di Simone Valtieri , il 26/11/20

1 anno fa - Tra i cambi al regolamento MotoGP 2021 c'è il ritorno delle wild card

Tra i cambi al regolamento sportivo MotoGP 2021 c'è il ritorno delle wild card. Modifiche anche su bandiere gialle e velocità ai box

PICCOLE MODIFICHE La MotoGP ha comunicato alcuni aggiustamenti regolamentari in vista della prossima stagione 2021, decisi nel corso di un incontro che si è tenuto a Portimao il 20 novembre scorso, alla presenza di Carmelo Ezpeleta (presidente Dorna), Paul Duparc (presidente FIM), Hervé Poncharal (presidente IRTA), dei rappresentanti dei team Davide Brivio (Suzuki), Luigi Dall'Igna (Ducati), Romano Albesiano (Aprilia), Mike Leitner (KTM), Takeo Yokoyama (Honda) e Lin Jarvis (Yamaha), ma anche di Jorge Viegas (Presidente FIM), Carlos Ezpeleta (Dorna), Mike Trimby (IRTA), Corrado Cecchinelli (Direttore della tecnologia), Jean-Paul Gombeaud (Direttore Sportivo FIM), Franck Vayssié (Direttore CCR FIM) e del direttore di gara Mike Webb. Le modifiche apportate riguardano soprattutto la reintroduzione delle wild-card, sospese nel 2020 a causa della Pandemia, le bandiere gialle e la velocità in pitlane. Di seguito l'elenco completo.

VEDI ANCHE



  • BANDIERE GIALLE Ai piloti che vedono le bandiere gialle è richiesto di rallentare per tutelare i piloti caduti permettendo ai commissari d’intervenire. La Commissione introduce nel regolamento l’attuale politica già messa in atto dalla Direzione Gara. Ai piloti che in prova ignorano le bandiere gialle verrà cancellato il tempo su quel giro.
  • VELOCITÀ IN PIT-LANE La penalità per chi supera la velocità consentita in pit-lane viene modificata ed è ora pari a due long lap penalty da scontare in gara. La penalità precedente consisteva in un ride through. (I Commissari FIM si riservano il diritto di applicare ulteriori o diverse penalità, per esempio per una velocità troppo alta).
  • DEPOSITI CAUZIONALI PER PROTESTE E APPELLI I regolamenti sono stati modificati per formalizzare le prove attuali. Qualsiasi persona o ente che presenterà una protesta o un appello otterrà sempre la restituzione del deposito cauzionale in caso di esito positivo della protesta o dell’appello. (Nota: è anche prassi corrente che qualsiasi deposito cauzionale che viene incassato sia poi trasferito a un fondo amministrato dalla FIM per un eventuale utilizzo per buona causa).
  • WILDCARD A causa delle restrizioni legate al Covid-19, non sono state ammesse wildcard per la stagione 2020. Per il 2021 le wildcard saranno consentite per un massimo di due wildcard per categoria in occasione di ogni Gran Premio. Come già avvenuto nel caso delle wildcard per la Moto2™, per la classe Moto3™ saranno prese in considerazione solo le iscrizioni attraverso una squadra già impegnata per tutto il campionato.

MIGLIOR GRAN PREMIO La commissione riunita ha stabilito anche che nessun GP sarà decretato ufficialmente migliore gara del 2020. Questo per via delle complicate modifiche al calendario che sono state apportate per via della Pandemia di Covid-19. A tutti e dieci i circuiti che hanno fatto sì che la stagione 2020 si potesse svolgere, è stato invece assegnato un trofeo speciale come segno di riconoscimento per i grandi sforzi compiuti in questi momenti difficili.


Pubblicato da Simone Valtieri, 26/11/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox