Pubblicato il 23/09/20

IL SUO ''ROMANO'' Con il suo giovane team di Moto3 il quattro volte campione del mondo 250 e due volte iridato Superbike Max Biaggi, sta già facendo molto bene. Domenica scorsa è anche salito sul podio della gara di Misano per festeggiare il suo Romano Fenati, che a due anni dal ''fattaccio'' (pinzò i freni del rivale Stefano Manzi in rettilineo e fu licenziato e squalificato dalla FIM), si è redento con una splendida vittoria. ''L'ho voluto perché è un pilota vincente, e non si dimentica come si fa'' - ha esordito il pilota romano sulla Gazzetta dello Sport - ''Avevo sentito parlare del suo carattere caldo, ma quando mi sono informato con chi ci ha lavorato, mai nessuno me ne ha parlato male. E ora posso dire che è davvero una brava persona''.

MONDIALE FOLLE Max Biaggi ha poi parlato di questo folle campionato MotoGP senza padrone, con 4 piloti raccolti in 4 punti e una dozzina di piloti ancora in piena corsa per l'iride esprimendo anche una schietta opinione sul suo storico rivale Valentino Rossi. ''Se ci fosse stato Marquez mi viene da pensare che avrebbe fatto un po' meno fatica. È un mondiale strano, con ritmi forsennati dove errori e infortuni si pagano. A essere romantico mi picerebbe vedere l'Aprilia competere per la vittoria... sono molto sorpreso da Mir, ha in mano la Suzuki e con un'alchimia come questa nulla è impossibile. Tornando al romanticismo mi piacerebbe vincesse Dovizioso, dopo tre secondi posti sarebbe una bella storia da raccontare. Quartararo? È da tenere d'occhio, non scherza, così come Vinales, Bagnaia e Morbidelli. Valentino? È l'unico ad avere qualcosa più di tutti: l'esperienza, ma oggi, ahimè, non basta solo quella''.

Jorge Lorenzo e Max Biaggi

CONSIGLIO A LORENZO Infine Biaggi ha parlato del suo amico Jorge Lorenzo, che era in odore di tornare in MotoGP, ma al quale ha dato un consiglio forse decisivo sull'esito della sua scelta attuale, ossia quella di restare tester della Yamaha: ''Jorge era motivato, quando me lo ha chiesto gli ho consigliato di fare non solo quello che cuore e istinto gli dicevano, ma di ragionare e pensare che se corri a questo livello devi avere un obiettivo vero, non un anno e via. Devi avere il tempo e la possibilità di vincere, come è successo a me quando sono rientrato in Superbike, determinato a vincere a ogni costo, e ce l'ho fatta''.


TAGS: max biaggi motogp valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso MotoGP 2020