Autore:
La Redazione

IN CRESCENDO Dopo il successo del Mugello, Jorge Lorenzo continua a stare davanti anche nel Venerdì spagnolo. Il numero 99 ha chiuso il secondo turno di libere fermando il cronometro sull’1.38.930, l’unico dei piloti in pista oggi a scendere sotto il muro del 39. Non solo, perché il maiorchino è stato anche il più costante a livello di passo e dopo i primi due turni di libere del Venerdì qui a Barcellona, si candida come favorito alla vittoria di Domenica.

IN CERCA DI RISCATTO Andrea Iannone chiude secondo il primo giorno di libere a 107 millesimi dal miglior crono di oggi. L’italiano, dopo essere stato uno dei protagonisti dello scorso GP italiano, arriva qui in Spagna pronto a provare a solcare quel podio che non è riuscito a centrare al Mugello. Inizio positivo anche per Maverick Vinales autore del terzo miglior crono della Classifica combianta con 492 millesimi da Marquez ed anche lui in cerca di un risultato che manca da tre gare.

OTTICA GARA Quarto posto di oggi per Andrea Dovizioso, che ha chiuso il primo giorno di libere a solo 21 millesimi da Vinales. Il pilota italiano si è concentrato molto sul passo gara, facendo un long run con le gomme dure in ottica di Domenica, sacrificando un po’ la ricerca del tempo secco sul giro, ma allo stesso tempo ancora non al cento per cento col il feeling sull’asfalto spagnolo.

NON MIGLIORA Dopo essere stato il più veloce della mattina, Valentino Rossi ha chiuso fuori dai primi dieci le FP2 ad oltre un secondo di distacco dal best lap di Jorge Lorenzo. In classifica combinata, però, il Dottore si piazza in quinta posizione, senza riuscire a migliorare la prestazione della mattina. Insomma, nel pomeriggio spagnolo le temperature s tra FP1 ed FP2 sono cambiate sensibilmente e con il maggior caldo del pomeriggio la Yamaha numero 46 non è riuscita a replicare il primato della mattina.

FUORI DAI DIECI Niente top ten della combinata per Marc Marquez, che chiude il primo giorno del GP in Catlunya con il dodicesimo crono di giornata a causa di una caduta nelle fasi finali delle FP2 che lo costringe al rientro anticipato nel box. Domani, quindi, il Campione del Mondo in carica sarà costretto a giocarsi la qualificazione diretta in Q2 nel terzo turno di libere.

PRIMA HONDA Con lo stop di Marquez, la prima Honda di oggi è quella di Cal Crutchlow, autore del sesto miglior tempo di oggi a soli due millesimi da Valentino Rossi. Dietro di lui ancora Ducati, quella di Danilo Petrucci, fresco della firma con la squadra ufficiale per il 2019, che chiude il venerdì di libere con il settimo tempo a 689 milleismi dal best lap di Lorenzo.

TOP TEN PROVVISORIA chiudono la lista dei primi dieci di oggi la Yamaha di Johann Zarcò, ottavo a 703 millesimi dal miglior crono di giornata, un ritrovato Dani Pedrosa, nono a 22 millesimi dal pilota francese e, a sorpresa,  Hafizt Syahrin, decimo a 852 millesimi da Lorenzo. Qui potrete leggere i tempi dei primi due turni di prove libere di oggi.

 


TAGS: motogp 2018 motogp barcellona 2018 motogp catalunya 2018 libere venerdi motogp catalunya 2018 libere venerdi motogp barcellona 2018 libere venerdì barcellona