Autore:
Federico Maffioli

PIU’ UNICO CHE RARO Dopo i primi tre turni di libere Marc Marquez non riesce a centrare la top ten a causa di un’altra caduta durante le FP3, con il risultato che lo spagnolo è costretto a scendere in pista per la prima sessione di qualifiche. Turno che Marquez passa velocemente, seguito da un’altra Honda, quella del giapponese Takaaki Nakagami gestita dal Team LCR. Un risultato anomalo, per il numero 93 che in carriera è entrato in Q1 altre due volte (Mugello 2013 e 2015) ed altrettanto per il pilota del Sol levante che corre con il numero 30, . e dimostrazione di una moto e di un Team, che insieme al compagno di squadra Cal Crutchlow, stanno lavorando molto bene.

POLE MAN Dopo aver dominato il Venerdì di libere, Jorge Lorenzo chiude il Sabato del GP catalano con il miglior crono delle qualifiche e la conseguente pole position sulla griglia di partenza domani. Lo spagnolo ha fermato il cronometro sul tempo di 1.38.680 centrando la sua prima pole in sella alla Ducati. Dieci anni dopo il successo di Casey Stoner, la Casa di Borgo Panigale torna quindi a solcare la prima casella dello schieramento qui a Barcellona. Prima fila anche per il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, autore del terzo tempo nelle qualifiche di oggi a 243 millesimi dal best lap di giornata.

BALZO IN AVANTI Dopo aver disputato le Q1, Marc Marquez centra la prima fila piazzandosi in seconda posizione tra le due Ducati ufficiali a 66 millesimi dal miglior crono di giornata. Il Campione del Mondo in carica ha anche rischiato di fare la pole, ma nel suo ultimo tentativo lanciato si è trovato davanti la Ducati di Danilo Petrucci, oggi sesto, che lo ha rallentato. Bel miglioramento anche per la Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, quarto a 465 millesimi da Jorge Lorenzo. Passettino indietro, invece, per Andrea Iannone, che perde qualche posizione rispetto alle libere di ieri, chiudendo con il quinto crono il Sabato catalano a 468 millesimi dalla pole e dietro alla Yamaha numero 26 per soli tre millesimi.

ERRORE FATALE Terza fila dello schieramento e settima posizione per Valentino Rossi, che non riesce a centrare la prima fila di domani, rallentato da un errore nel giro lanciato e, in generale, meno confidente con la sua Yamaha rispetto a quanto visto nelle libere qui a Barcellona. Dietro di lui un’altra Yamaha, quella del Team Tech 3 di Johann Zarcò ottavo per soli 65 millesimi da Rossi, e nona posizione per la Ducati di Tito Rabat, pilota di casa che chiude il Sabato a 824 millesimi dalla Ducati ufficiale di Lorenzo.

TERZETTO HONDA Dopo una prima parte conclusa da protagonista, Cal Crutchlow chiude in decima posizione le qualifiche di oggi a causa di una caduta nelle fasi finale delle Q2 che costringe l’inglese al rientro anticipato nel box. Quarta fila anche per l’altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa, fresco del futuro divorzio con la Casa dell’Ala e solo undicesimo ad oltre un secondo dal miglior crono di giornata. Dodicesima ed ultima posizione delle Q2, infine, per il giapponese Takaaki Nakagami che chiude le qualifiche catalane con 1,208 da Jorge Lorenzo dopo aver centrato il suo primo ingresso nelle Q2.

GRIGLIA DI PARTENZA Qui trovate i tempi delle qualifiche del settimo GP di questa Stagione a Barcellona. Questo, invece, l’ordine di partenza della MotoGP nella gara di domani sul circuito catalano: 1) Jorge LORENZO, Ducati; 2) Marc MARQUEZ, Honda; 3) Andrea DOVIZIOSO, Ducati; 4) Maverick VIÑALES, Yamaha; 5) Andrea IANNONE, Suzuki; 6) Danilo PETRUCCI, Ducati; 7) Valentino ROSSI, Yamaha; 8) Johann ZARCO Yamaha; 9) Tito RABAT, Ducati; 10) Cal CRUTCHLOW, Honda; 11) Dani PEDROSA, Honda;  12) Takaaki NAKAGAMI, Honda; 13) Jack MILLER, Ducati; 14) Hafitz SYAHRIN, Yamaha; 15) Alex RINS, Suzuki; 16) Aleix ESPARGARO, Aprilia; 17) Bradley SMITH, Ktm; 18) Franco MORBIDELLI, Honda; 19) Pol ESPARGARO, Ktm; 20) Scott REDDING, Aprilia; 21) Karel ABRAHAM, Ducati; 22) Alvaro BAUTISTA, Ducati; 23) Mika KALLIO, Ktm 24) Thomas LUTHI, Honda; 25) Sylvain GUINTOLI, Suzuki; 26) Xavier SIMEON, Ducati.


TAGS: motogp 2018 motogp barcellona 2018 motogp catalunya 2018 qualifiche motogp barcellona 2018 pole catalunya 2018 motogp griglia partenza motogp barcellona