Autore:
La Redazione

DIGIUNO ROTTO A Le Mans Alex Marquez è diventato il terzo vincitore nella stagione in cui Triumph ha inaugurato la sua presenza in Moto2. Lo spagnolo del team EG 0,0 Marc VDS è riuscito a salire sul primo gradino del podio dopo essere scattato dal terzo posto in griglia, conquistando così una vittoria che non arrivava da Motegi 2017 e risalendo fino al quarto posto nella classifica generale del Mondiale.

BALDA KO Il GP francese si è rivelato, invece, un disastro per il pilota del team Flexbox HP40 Lorenzo Baldassarri, che in seguito a una brutta caduta in gara è rimasto a secco di punti, per la seconda volta nella stagione. A ogni modo l’ineguagliato record di tre gare vinte su cinque gli garantisce la permanenza al vertice della classifica, anche se il suo vantaggio si è ridotto a soli 7 punti su Thomas Luthi del team Dynavolt Intact GP.

CONSISTENZA Jorge Navarro ha – contrariamente - tagliato il traguardo con un secondo di distacco su Marquez. Sono tre i podi consecutivi conquistati dal pilota della Speed Up Factory, una consistenza che gli ha permesso di piazzarsi al terzo posto della classifica generale. A dispetto delle condizioni atmosferiche, asciutte ma comunque con una temperatura prossima ai 15 gradi, Navarro, in sella alla sua moto mossa dal tre cilindri Triumph da 765cc, è riuscito a stabilire l’ennesimo record sul giro di questa stagione.

CLASSIFICA CORTA A contendersi il secondo gradino di un podio tutto spagnolo c’era anche Augusto Fernandez, compagno di team di Baldassarri, giunto poi terzo al traguardo. Il suo secondo podio consecutivo lo piazza in sesta posizione nella classifica assoluta del Mondiale. Attualmente i primi cinque piloti in classifica, da Lorenzo Baldassarri a Marcel Schrotter, sono distanziati da soli 19 punti, inferiori al bottino conquistabile con un secondo posto.

PECCATO CORSI Durante il weekend si sono verificate diverse cadute, complici le subdole condizioni climatiche, caratterizzate da una notevole umidità. Anche se la gara della Moto2™ si è corsa sull’asciutto il clima è sempre rimasto piuttosto freddo e uno dei piloti che ne ha pagato le spese è stato Simone Corsi. L’italiano del team Tasca Racing Scuderia aveva recuperato ben 13 posizioni nei primi cinque giri, ma i suoi sogni di gloria, dopo la sua ultima vittoria nel 2008, sono stati bruscamente interrotti quando ha perso l’anteriore a causa di un errore.

RECORD NAVARRO Steve Sargent, responsabile prodotto Triumph, ha dichiarato: «Complimenti ad Alex Marquez e al team Marc VDS per la loro prima vittoria conquistata grazie alla potenza del motore Triumph! Congratulazioni anche a Jorge Navarro, che ha stabilito il record del giro sulla pista di Le Mans, nonostante le condizioni climatiche del weekend non fossero particolarmente favorevoli. Ci auguriamo che Lorenzo Baldassarri si riprenda al più presto dal suo infortunio.

MONDIALE APERTO "Siamo arrivati a un punto molto caldo del Mondiale, che si profila denso di appuntamenti europei"  ha proseguito Sargent - "Dopo il ritiro di Baldassarri il campionato è, se possibile, ancora più aperto. Dovremo, quindi, aspettare di vedere cosa succederà durane il weekend del Mugello, uno dei circuiti più veloci al mondo. Sono sicuro che il numero dei candidati per le posizioni al vertice sono destinate ad aumentare, man mano che i piloti si abitueranno a sfruttare la potenza e la coppia del motore Triple 765 di Triumph.»"


TAGS: motomondiale triumph motogp 2019 moto 2 Lorenzo Baldassarri