Pubblicato il 13/09/20

PODIO SFUMATO Il GP San Marino è vissuto in particolare sull'emozionante lotta per le posizioni alle spalle del vincitore Franco Morbidelli. Una lunga battaglia da cui sono usciti vincitori Francesco 'Pecco' Bagnaia, giunto secondo con la Ducati, e Joan Mir, terzo in sella alla sua Suzuki grazie al sorpasso nel corso dell'ultimo giro su Valentino Rossi, a lungo in seconda posizione nel corso della gara. Un sorpasso che ha impedito al Dottore di festeggiare sul podio davanti ai suoi tifosi, per la prima volta ammessi sulle tribune di un circuito in questa stagione condizionata dalla pandemia di coronavirus.

MotoGP, GP San Marino 2020: il podio con Franco Morbidelli, Pecco Bagnaia e Joan Mir

COMMENTI VERGOGNOSI L'amarezza per il piazzamento sfumato in extremis non giustifica però il comportamento becero avuto da alcuni tifosi del nove volte campione del mondo sul social media Instagram. Diversi di loro, infatti, sono andati nel profilo di Joan Mir ricoprendolo d'insulti gratuiti nei commenti sotto l'ultima foto pubblicata, peraltro precedente alla gara. Come noto, la grande fama di Valentino Rossi ha portato tanta gente avvicinarsi al motomondiale e tra questi anche una frangia di tifosi non esattamente in linea con il rispetto e la sportività che solitamente si vivono sulle tribune dei circuiti.

LODEVOLI ECCEZIONI Per fortuna, c'è da registrare come ci sia anche chi è accorso in difesa di Mir e in questo caso si tratta di utenti che meritano di essere citati. Ad esempio l'utente Mitchlambro che risponde così agli haters da tastiera: ''Mir sei un gran pilota con molto talento, complimenti per il bellissimo sorpasso su Rossi, è stato davvero perfetto. Voi altri che lo insultate vergognatevi ed andate a guardare il calcio''. Oppure Veronicalazzerini che scrive: ''Vergognatevi tutti a scrivere certi insulti ed ingiurie. Siete un'offesa allo sport. Invece che congratularvi con un pilota che si è meritatamente aggiudicato il podio, lo state massacrando. Che schifo! Che pena!''. Giudizi che ci sentiamo di condividere. 


TAGS: motogp valentino rossi Mir