Pubblicato il 10/09/20

NIENTE MISANO Dopo la F1, anche il motomondiale fa i conti con la pandemia di coronavirus: il primo caso di positività tra i piloti riguarda Jorge Martin, grande protagonista nella classe Moto2 dove attualmente è secondo in classifica generale. Il pilota della Kalex è risultato positivo al tampone nei giorni scorsi, è asintomatico e al momento si trova a casa, con la speranza di poter raggiungere Misano per la seconda gara in programma la prossima settimana. 

I PRECENDENTI Lo stop forzato può rappresentare un duro colpo alle speranze di titolo iridato di Martin, già sicuro di venire promosso in MotoGP con la Ducati nella prossima stagione. Lo spagnolo al momento è secondo con 79 punti a pari merito con Enea Bastianini, a 8 lunghezze dal leader Luca Marini. Come detto, il suo è il primo caso di Covid-19 che riguarda un pilota delle tre classi del motomondiale, ma non è la prima positività registrate tra le persone presenti nel paddock della MotoGP. I precedenti contagiati sono un cameraman di Dorna Tv, risultato positivo a Brno, e il pilota del campionato propedeutico Rookies Cup Matteo Bertelle, che per questo motivo aveva dovuto saltare le gare in Austria.

PADDOCK IN APPRENSIONE La notizia della positività di Martin è stata anticipata dai media spagnoli. Gli ultimi rumors parlavano della possibilità che altri piloti fossero stati contagiati, il che avrebbe potuto complicare i piani del motomondiale. Nel primo pomeriggio, però, la MotoGP ha comunicato che oltre al pilota di Moto2 l'unico altro contagiato al momento è il meccanico di un'altra squadra, rimasto anonimo per questioni di privacy. Anche lui asintomatico, è in quarantena presso la propria abitazione e non ha raggiunto Misano.


TAGS: moto2 martin CoViD-19