Autore:
Simone Valtieri

MOTOGP CARIOCA Era il 2004 quando andava in scena l'ultima tappa del Motomondiale in Brasile. La località di Rio de Janeiro, dove un tempo sorgeva l'impianti di Jacarepagua, tornerà ad ospitare le due ruote dal 2022, stando a quanto annunciato ufficialmente oggi dalla Dorna e dalle autorità locali. Il contratto tra le parti durerà cinque anni e l'impianto sarà il nuovissimo Rio Motorpark, che verrà costruito a Deodoro: una pista di 4,5 km con sette curve a sinistra e sei a destra dov'è previsto che le MotoGP gireranno approssimativamente attorno all'1'38.

INVESTIMENTO STRAORDINARIO "Questa notizia rappresenta un grande passo in avanti per la nostra città" - ha spiegato Marcelo Crivella, sindaco della metropoli brasiliana - "La costruzione della pista a Deodoro è un progetto spettacolare, con un investimento straordinario che porterà 7.000 posti di lavoro." Il CEO di Rio Motorsports, JR Pereira, ha aggiunto: "La Dorna è stato un partner estremamente leale in ogni conversazione che abbiamo avuto, e in sinergia abbiamo completato lo studio sull'impatto ambientale seguendo tutte le regole dello stato."

DORNA Il CEO della Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha commentato l'accordo: "Sono molto fiero di annunciare che la MotoGP tornerà a Rio de Janeiro, una delle città più iconiche del mondo in un paese sensazionale. Il Brasile è un mercato importantissimo per le motociclette e per il motorsport, con una storia di cui andare fieri e un futuro eccitante. Non vediamo l'ora di vedere il ritorno della MotoGP nel 2022."


TAGS: motogp dorna Rio de Janeiro motogp 2019 MotoGP Brasile MotoGP Rio Carrmelo Ezpeleta Rio Motorpark