Jorge Lorenzo commenta i test di Losail sui social
MotoGP 2021

Jorge Lorenzo si diverte sui social: ne ha per tutti


Avatar di Simone Valtieri , il 11/03/21

8 mesi fa - Jorge Lorenzo da quando non è più in sella sembra voler fare l'influencer

Il maiorchino da quando non è più in sella sembra voler fare l'influencer e oggi ha postato sui social parlando di mezza griglia

SECONDA VITA La noia, sicuramente. Il lockdown e la scarsa possibilità di fare ciò che si ama, certo. Jorge Lorenzo però ha trovato un passatempo notevole per questa sua seconda vita dopo le corse: i social network. Dopo aver scatenato nei giorni scorsi le ire di Miller e Aleix Espargaro per i suoi commenti sprezzanti sulla caduta di Cal Crutchlow, oggi, mentre i suoi ex colleghi erano impegnati a girare in pista a Losail per la quarta quinta giornata di test MotoGP, ''Martillo'' ha taggato praticamente mezza griglia, dando il suo autorevole parere su praticamente ognuno di loro. Nessuna nota polemica, stavolta, nei suoi dieci post su Twitter, che sono tutti riassunti in questo unico post di dieci immagini su Instagram. Jorge ha dato il suo parere sulla prima parte di test di Miller, Quartararo, Viñales, Pol Espargaro, Joan Mir, Alex Rins, Miguel Oliveira, Valentino Rossi e Jorge Martin, oltre a un recap finale in cui affida a Pol Espargaro il ruolo di sorpresa, alla KTM quello di delusione, a Ducati e Yamaha, divisa due, la palma di miglior team, e a Franco Morbidelli il ruolo di chi ha giocato a nascondino, quello che ha potenzialità ma che le ha tenute per se. Diamo un'occhiata, post per post, a cosa ha scritto Lorenzo.

Jack Miller

''La pista del Qatar è sempre stata ''amica'' delle caratteristiche della Ducati e Miller si è un po' avvantaggiato di questo, mostrando un passo veramente ottimo e facendo vedere cose esplosive sul giro secco. Al momento è il più forte della sua casa e uno dei favoriti per la vittoria nella prima gara''.

Jack Miller (Ducati) Jack Miller (Ducati)

Fabio Quartararo

''In questi ultimi giorni è stato il pilota più costante sotto il muro dell'1'55 e questo significa che ha un gran passo. Sembra trovarsi più a suo agio con la M1 2021 che con quella del 2020 e stavolta si è concentrato parecchio sul passo gara al posto di cercare un giro veloce. È forte''.

VEDI ANCHE



Maverick Viñales

''Ieri è stato il pilota con il passo migliore insieme a Quartararo. Abbiamo visto però già molte volte come, dopo aver fatto bene nei test, Maverick non abbia raggiunto in gara i risultati attesi. Per questo motivo spero che stavolta possa fare una buona partenza e imporre il suo passo con serenità''.

Pol Espargaro

''Lui è stato la più grande sorprese di questi test, senza dubbio. Pol è sempre stato un pilota di talento ed aggressivo, ma onestamente non mi aspettavo di vederlo così non appena salito in sella alla sua moto essere il migliore con la Honda. Bravo!''

Pol Espargaro (Honda) Pol Espargaro (Honda)

Joan Mir

''Joan è il campione e, dunque, il mio favorito per questo campionato. Questo non significa che debba essere il favorito per il GP del Qatar. Forse a causa dei lunghi rettilinei e delle caratteristiche della moto, questa pista non è la migliore per la Suzuki, e forse nemmeno per Mir stesso. Mi aspetto però che lotti comunque per il podio''.

Alex Rins

''Ha un passo e una velocità molto simili a quelle del suo compagno di team, entrambi hanno 9 giri sotto al '55. Li attende una grande rivalità quest'anno per capire chi dei due avrà il ruolo del galletto''.

Miguel Oliveira

''Mi aspettavo molto dalla KTM ma forse il Qatar non è la miglior pista per loro. In ogni caso, Miguel è ancora il pilota più forte della casa austriaca, come ha dimostrato nel finale della scorsa stagione''.

Valentino Rossi (Yamaha Petronas) Valentino Rossi (Yamaha Petronas)

Valentino Rossi

''Probabilmente fino a ora non sono stati dei test da sogno per Valentino, ma Rossi è un pilota, e avrà ancora altri giorni di test per avvicinarsi al vertice prima che parta il campionato''.

Jorge Martin

''Il primo contatto con la MotoGP non è facile, specialmente con una moto così potente e aggressiva come la Ducati. Il primo giorno aveva 1''4 di ritardo, il secondo 1''8. Forse difetta ancora di esperienza per usare il potenziale delle sue gomme nel time attack''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 11/03/2021
Vedi anche
Logo MotorBox