Pubblicato il 23/04/20

TRIS VIRTUALE Non ci sarà molto da attendere per assistere al terzo GP Virtuale a due ruote, e stavolta con una grande novità: Tutte e tre le classi saranno coinvolte e non più solamente la MotoGP. Anche i giovani centauri e gamers di Moto2 e Moto3 avranno le loro sfide in diretta su internet ma anche - come è stato con risultati da record per i due precedenti appuntamenti - in televisione. Per il 3 maggio, data in cui si sarebbe dovuto svolgere l'originale Gran Premio di Spagna, è stato infatti annunciato il terzo eSports GP sulla pista di Jerez, dopo quelli del Mugello e del Red Bull Ring, vinti il primo da Alex Marquez (Honda) e il secondo da ''Pecco'' Bagnaia (Ducati) con, in entrambi i casi, un'ottima prestazione mostrata da Maverick Vinales (Yamaha).

MotoGP 20 avrà il suo campionato esport

TRE È MEGLIO DI UNA Saranno ancora loro a conquistare le prime pagine dei siti web del 3 maggio pomeriggio? La prima gara è prevista per le 15 e per ora non sono state fornite molte altre informazioni dagli organizzatori, tranne che l'unico team a poter schierare due piloti in MotoGP sarà stavolta l'Honda Repsol in qualità di campione in carica, mentre gli altri dovranno scegliere un solo centauro virtuale. In Moto2 e Moto3 invece saranno scelti dieci piloti per ognuna delle classi, e la scelta di partecipare andrà con ordine di priorità guadagnato grazie ai risultati del primo GP del Qatar, dunque sarà chiesta l'adesione in primis ai piloti giunti sul podio e poi, via via, a tutti gli altri. Le gare precedenti hanno raggiunto ascolti impensabili, con oltre 13 e 14 milioni di visualizzazioni su internet e 29 broadcast coinvolti per le TV, e per Jerez sono attesi altri record.


TAGS: motogp valentino rossi marc marquez esports Virtual MotoGP