Pubblicato il 27/11/20

UN TERRIBILE SEGRETO Uno dei più grandi dispiaceri per il mondo della MotoGP è senza dubbio la precoce uscita di scena del due volte campione del mondo Casey Stoner. L'australiano si è ritirato al termine del campionato 2012, all'età di 27 anni. Solo in seguito è emersa la gravità dei problemi che hanno portato l'ex pilota di Ducati e Honda ad abbandonare così presto il Motomondiale: parliamo della sindrome da fatica cronica, una malattia che sta rendendo difficile anche la sua vita quotidiana e che con il passare del tempo sembra peggiorare sempre di più.

DETERIORATO A parlarne è stato lo stesso Stoner, in un'intervista rilasciata a El Mundo: ''Ci sono stati mesi in cui ho sentito che il mio corpo si stava deteriorando senza una ragione apparente. Sono andato ad allenarmi e sono tornato scoppiato. Pensavo che avrei trovato un modo per curarlo, che mi sarei allenato più di chiunque altro e sarei andato avanti, ma mi sbagliavo. La verità è che questa malattia mi sta distruggendo e non posso gestirla''.

casey stoner ducati sepang day3 2017

ADDIO MOTO Non potendo fare diversamente, Stoner ha raccontato di provare a convivere nel modo migliore con questa malattia: ''Adesso sto un po' meglio, ho imparato a gestire le mie energie. Inizio la giornata al 50% e l'energia scende fino a farmi sentire vuoto. Tutto questo mi ha fatto ripensare alla mia vita. Nelle belle giornate ne approfitto per giocare con le mie figlie e semmai vado a giocare a golf. Ho guidato una moto solo due volte negli ultimi due anni e sono andato a pescare... beh, non so nemmeno quando è stata l'ultima volta che ci sono andato''.

MARQUEZ IRREQUIETO Appeso il casco al chiodo, Stoner ha parlato raramento con i media, ma quando lo ha fatto ha sempre rilasciato dichiarazioni di un certo peso riguardo alla MotoGP. Dopo aver recentemente definito ''triste'' l'attuale redimento di Valentino Rossi, questa volta l'australiano ha riservato un pensiero a Marc Marquez e alla sua smania di voler tornare in pista dopo l'infortunio di inizio stagione. Una fretta cattiva consigliera che ha finito per fargli saltare l'intero campionato: ''Sarebbe stato campione se si fosse ripreso con pazienza e avesse corso metà del campionato'' ha sentenziato Stoner.


TAGS: stoner motogp malattia