Pubblicato il 17/07/20

NESSUNA TRATTATIVA Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati, è costretto a intervenire una seconda volta nel giro di poche settimane per smentire ogni genere di voce inerente le presunte trattative in corso con Jorge Lorenzo per un clamoroso ritorno in pista del maiorchino con il team lasciato un anno e mezzo fa per approdare in Honda (l'annuncio arrivò due anni or sono, in pieno campionato 2018). Le voci sono state alimentate dallo stesso Lorenzo, che non ha negato l'interesse nei confronti del team in rosso con il quale ha cominciato a vincere proprio poco dopo aver annunciato l'addio.

Dovizioso e Ciabatti

DUCATI NELLA TESTA A congelare le sue speranze però, come anticipato, ci ha pensato Ciabatti: ''Per il momento non c'è niente'' - ha spiegato ai microfoni di Dazn - ''È chiaro che a Jorge piacerebbe tornare in Ducati e fare qualcosa per finire la sua carriera in un modo diverso, ma per adesso questa è solo un'idea nella testa di Jorge''. Uno dei due posti nel team titolare resta in ogni caso ancora da assegnare, con Andrea Dovizioso e il suo entourage ancora in trattative con la casa di Borgo Panigale per definire i termini del rinnovo, mentre l'altra sella è già occupata da Jack Miller. Difficile invece pensare a un Lorenzo in un team satellite come Pramac e Avintia: nel primo caso il team sta trattando con KTM per avere un altro spagnolo, Jorge Martin dalla Moto2, al fianco di Francesco Bagnaia; nel secondo, invece, resta ancora da conoscere il futuro di Johann Zarco e Tito Rabat.


TAGS: ducati motogp jorge lorenzo andrea dovizioso Paolo Ciabatti ducati corse MotoGP 2020