Pubblicato il 02/06/20

NUMERI IMPRESSIONANTI È morto all'età di 90 anni nella sua Bergamo, Carlo Ubbiali, mito del motociclismo italiano e mondiale, capace di vincere in carriera ben nove titoli iridati, sei nella classe 125 e tre nella 250 tra il 1951 e il 1960. Nato a Bergamo il 22 settembre 1929, Ubbiali era un pilota velocissimo e intelligente, in grado di accontentarsi quando non poteva competere per la vittoria, e di sferrare l'attacco decisivo nel momento più opportuno quando invece se la poteva giocare. Soprannominato per questo ''la volpe'', ha corso 74 gran premi, vincendone ben 39 e conquistando 68 podi e 34 giri veloci: numeri incredibili.

LEGGENDA Carlo Ubbiali si è spento oggi nella sua Bergamo, dove dall'inizio di maggio era ricoverato con problemi respiratori. Non si parla per lui ufficialmente di Covid-19. Assieme a Giacomo Agostini e Valentino Rossi, è il pilota più vincente del motociclismo italiano (vanta anche 8 titoli italiani), autore di duelli leggendari con il suo coetaneo Tarquinio Provini, una rivalità degna delle più alte nello sport italiano. Il 16 dicembre scorso era stato insignito con il Collare d'Oro al merito sportivo del Coni, la più alta onoreficenza assegnata dal Comitato Olimpico Italiano.


TAGS: motomondiale motogp valentino rossi giacomo agostini motociclismo Carlo Ubbiali