PEGGIOR QUALIFICA DAL 2015 Alpinestars, azienda italiana che fornisce la tuta e i sistemi di sicurezza e protezione a Marc Marquez, ha rilasciato i dati relativi all'incidente avuto dal pilota del team Repsol Honda nel corso della Q2 delle qualifiche del GP Malesia, disputate a Sepang. L'incidente, avvenuto in curva 2, ha costretto il campione del mondo in carica a iniziare la gara in undicesima posizione, la sua peggiore sulla griglia di partenza dal lontano GP Italia 2015.

MotoGP 2019: i dati della caduta di Marc Marquez a Sepang

MARC, CHE VOLO! Il grafico di Alpinestars mostra come il dispositivo Tech-Air di Marquez - ossia l'airbag di protezione che si gonfia all'interno della tuta - si sia attivato 855 millesimi di secondo prima che lo spagnolo colpisse per la prima volta l'asfalto. I dati indicano come Marquez sia rimasto in aria per poco meno di un secondo, prima di impattare durante l'asfalto di Sepang con una forza di circa 20g, con un picco registrato pari a 26,27g.

COME SE NULLA FOSSE ACCADUTO Seppur dolorante, Marquez è uscito senza gravi infortuni da questo incidente e nella gara del giorno dopo ha rimontato fino al secondo posto finale, alle spalle del solo Maverick Viñales, vincitore del GP Malesia 2019.


TAGS: honda motogp alpinestars sepang malesia caduta marquez