Autore:
Simone Valtieri

RICARICARSI Nella triste giornata inaugurale del GP della Repubblica Ceca, iniziata con un minuto di silenzio per ricordare il giovane addetto stampa della Ducati, Luca Semprini, scomparso questa notte in albergo a Brno, Valentino Rossi ha presenziato alla conferenza stampa, tracciando un bilancio della prima metà di campionato e guardando alle seconda parte con fiducia e voglia di tornare a lottare per ciò che gli compete. "In questa pausa estiva ho pensato agli ultimi GP" - ha esordito Valentino - "Ho avuto la possibilità di ricaricarmi e riposarmi, per tornare più carico che mai. La prima parte di stagione è stata dura, ci aspettiamo risultati migliori, per raggiungerli dobbiamo lavorare al massimo."

PRUDENZA Rispetto all'inizio della stagione ci saranno più rivali che cercheranno di sbarrargli la strada del podio, a iniziare dai due compagni di marca e di team, Fabio Quartararo e Maverick Vinales. "Si sono dimostrati molto forti" - ha detto Rossi di loro - "Questo significa che la Yamaha è competitiva. devo solo trovare il modo di avere il giusto feeling con la moto. Difficile dire se potremo lottare per la vittoria qui in Repubblica Ceca, solitamente andiamo forte a Brno, vedremo durante le prove libere se sentirò un buon feeling con la moto."

PISTA... DA BALLO!"Il nostro problema non è l'approccio" . ha proseguito Rossi - "Il problema è che non siamo stati abbastanza veloci finora, non abbastanza competitivi e non so quale sia stato il problema, ma dobbiamo portare la moto ad andare più forte." Sulla pista del suo primo trionfo nel lontano 1996, il centauro italiano ha aggiunto: "Questo è un tracciato magnifico, tutti i piloti lo amano, è sempre un piacere tornare qui, ho bellissimi ricordi." Infine, sulle vacanze appena terminate: "Sono d'accordo con Marquez, tre settimane di vacanza sono sufficienti, ci si può davvero rilassare. Quattro settimane di stop sono esagerate, tre è il giusto compromesso. Per me è stata una bella estate, che si è conclusa alla grande con il matrimonio di Uccio, dove ho fatto il deejay, mi piace molto." Dalla pista d'asfalto a quella da ballo il passo è breve...

TEST IMPORTANTI Poco più tardi, intervistato dai colleghi di Sky, Valentino ha toccato due argomenti: i test e, soprattutto, il suo futuro. "Non so cosa succederà lunedì durante i test, ne parleremo dopo la gara, spero comunque che ci sia qualcosa di nuovo lunedì per i test, che saranno importanti perché potremo capire qualcosa in più per il prossimo anno, ma adesso restiamo concentrati su questo weekend."

RESTO FINO AL 2020 E sul futuro? Rossi ha messo a tacere con chiarezza tutte le voci che lo hanno riguardato nell'ultimo mese: "Ormai si gioca su quello che non si vuole capire. E' chiarissimo che io corro quest'anno e anche l'anno prossimo. Corro nel 2019 e nel 2020, lo sanno tutti, lo sa anche chi ha scritto il contrario, capisco sia una notizia che fa fare click, ma tutti sanno che ho il contratto già firmato per il 2019 e il 2020, correrò quindi fino al 2020, lo sanno tutti, ma d'estate ci sta fare click con queste notizie."


TAGS: yamaha rossi motogp valentino rossi motogp 2019 GP Rep Ceca 2019 Czech2019 GP