Pubblicato il 21/04/21

PRIME AVVISAGLIE Il GP Portogallo ha rappresentato il primo scontro diretto tra il rientrante Marc Marquez e il pilota che ha interrotto il suo regno in MotoGP, il connazionale Joan Mir. Praticamente un inedito, visto che il pilota della Suzuki ha esordito nella massima categoria nel 2019 e lo scorso anno Marquez fondamentalmente non ha gareggiato dopo essersi infortunato nella prima gara stagionale. Il possibile inizio di una nuova rivalità non ha deluso, conil pilota della Honda che in qualifica al sabato ha battezzato la ruota del connazionale, mentre alla domenica tra i due si è registrato un doppio contatto in pista.

INCONTRI RAVVICINATI Il tutto è avvenuto a partire dal sesto giro, quando Mir - partito solo nono - ha raggiunto e attaccato Marquez in curva 11 del circuito di Portimao. Una manovra aggressiva, culminata con un leggero contatto che ha costretto il numero 93 ad alzare la sua moto, che solitamente siamo abituati a veder fare proprio dal pilota del team Honda Repsol. Come lo stesso Marquez ha però ammesso, i tanti mesi di inattività lo hanno un po' arrugginito soprattutto per quanto riguarda la bagarre nel gruppo. Il secondo contatto dei due è avvenuto in curva 3 del giro successivo, quando l'otto volte campione del mondo si è avvicinato troppo all'avversario e il suo tentativo si è esaurito con un contatto contro la posteriore della Suzuki (video sotto).

IL RACCONTO DI MIR L'aspetto sicuramente positivo della vicenda è che nessuno dei due piloti si è lamentato delle manovre dell'avversario, riconoscendo che si trattasse di normali scaramucce da lotta nel gruppo. Mir in particolare ha ricostruito così i due episodi: ''Nel primo caso volevo sorpassare e lui ha chiuso la traiettoria. Era troppo tardi per me ed entrambi ci siamo toccati. Poi ho sentito un colpo nel giro successivo, ma non sapevo si trattasse di Marc. Partire in nona posizione significa questo. Se vuoi lottare per il campionato, bisogna partire in prima fila oppure essere aggressivi in questo modo. Preferisco partire in prima fila...''. Mir ha chiuso il GP Portogallo sul podio, in terza posizione, mentre Marquez ha ottenuto un eroico settimo posto, considerando le sue attuali condizioni fisiche.


TAGS: motogp marquez Mir GP Portogallo