Logo MotorBox
MotoGP 2024

Aprilia a Jerez per prolungare il momento magico


Avatar di Luca Manacorda , il 24/04/24

2 mesi fa - La casa di Noale arriva in Spagna dopo il trionfale weekend di Austin

Aprilia: Vinales ed Espargaro a Jerez per un altro weekend magico
La casa di Noale arriva in Spagna dopo il trionfale weekend di Austin: Jerez è una pista speciale per i suoi piloti

L'Aprilia è reduce dalla storica doppietta ottenuta con Maverick Vinales nel GP Americhe e guarda con fiducia al prossimo appuntamento della MotoGP, in programma nel weekend sul circuito di Jerez de la Frontera. Il GP Spagna rappresenta una bella opportunità per proseguire il momento magico della scuderia della casa di Noale, visto l'ottimo rapporto che entrambi i suoi piloti iberici hanno con la pista intitolata ad Angel Nieto.

MotoGP 2024: Maverick Vinales (Aprilia) MotoGP 2024: Maverick Vinales (Aprilia)

VINALES E UNA PISTA SPECIALE Il successo di Austin ha permesso a Vinales di entrare nella storia, diventando il primo pilota a vincere nella classe regina con tre marchi diversi (Suzuki, Yamaha e ovviamente Aprilia). Per lui l'appuntamento di Jerez è particolare, anche per i ricordi che porta con sé: ''Al Circuito di Jerez sono cresciuto ed ogni volta che vado trovo la gente di casa e il fan club - ha dichiarato lo spagnolo - Conosco ogni metro di questo circuito, è una pista che mi piace e dove sempre voglio fare bene. Il ricordo più bello per me è la mia prima vittoria al CEV con la 125cc''. Le aspettative per la gara di casa sono dunque altissime, anche per il potenziale mostrato dall'Aprilia in questa prima parte di 2024: ''Quest’anno arriviamo al top perché abbiamo una moto che ci permette di essere forti ovunque. Jerez è una pista dove sempre sono andato bene, sarà bellissimo tornare a guidare lì''.

VEDI ANCHE



MotoGP 2024: Aleix Espargaro (Aprilia) MotoGP 2024: Aleix Espargaro (Aprilia)

JEREZ PROVA DEL NOVE Anche Aleix Espargaro ha ovviamente un rapporto speciale con la pista che ospita il GP Spagna: ''Jerez è una pista storica, la più vecchia del Motomondiale, ed è ovviamente molto speciale anche per noi piloti spagnoli. Questo GP è la prima vera prova, perché è una pista in cui è fondamentale avere un buon setting, dove si capisce davvero se la moto funziona. Qui scopriremo il livello reale delle moto e dei piloti''. Per Espargaro c'è anche un precedente benaugurante, il podio ottenuto nel 2022 dietro a Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo, così come è da ricordare la pole position dello scorso anno: ''Ovviamente per tutti gli spagnoli è un circuito molto importante, è sempre una grande festa correre a Jerez. Sono salito sul podio due anni fa e non vedo l'ora di correrci ancora. Speriamo che sia una bella gara per tutti noi di Aprilia''.

C'È ANCHE SAVADORI Nel weekend del GP Spagna l'Aprilia schiererà anche una terza RS-GP24, affidata a Lorenzo Savadori. Per lui sarà la prima delle tre wild card previste quest'anno, assieme agli appuntamenti del Mugello e di Assen: ''Non vedo l’ora di tornare a gareggiare in MotoGP, sarà un weekend importante per me e per Aprilia - ha detto l'italiano - Correrò con una moto laboratorio, avremo diverse nuove soluzioni da testare e avrò l’opportunità di sperimentare alcune novità per Aleix e Maverick. Ce la metterò tutta!


Pubblicato da Luca Manacorda, 24/04/2024
Tags
Gallery
Vedi anche