Pubblicato il 27/03/20

SFIDA A TRE Sono le più performanti, le più costose, le più affascinanti: le supersportive 1000 sono come degli Dei nell’Olimpo delle due ruote. Il segmento, ora più che mai, è ricco di protagoniste e la lotta è sempre più serrata. Tra le ultime novità del mercato, è impossibile non citare la nuova Honda CBR 1000 RR-R Fireblade SP, nata dalla collaborazione con HRC. Sebbene la millona di Tokyo sia pronta a guadagnarsi lo scettro di Regina delle Supersportive, la concorrenza è di altissimo livello. Per questo abbiamo deciso di confrontare le nostre prime impressioni di guida della nuova CBR con altre due top player del segmento: sitamo parlando della bavarese BMW S 1000 RR con pacchetto M Performance e della nipponica Yamaha YZF-R1M.

A VOI LA SCELTA Sono tre filosofie differenti di maxi supersportiva, tre strade diverse per raggiungere un medesimo obiettivo: il massimo delle performance su pista e su strada. L’architettura del motore a quattro cilindri in linea è probabilmente l’unico punto comune a queste tre “millone” pronte ad emozionare ad ogni apertura del gas. Per scoprire quali sono le differenze, in termini di performance e sensazioni di guida, non vi resta altro che guardare il video che trovate in questo articolo!


TAGS: moto video bmw s 1000 rr comparativa BMW M Performance parts Yamaha YZF-r1m Honda CBR1000RR-R Fireblade SP 2020 Supersportive 1000