Logo MotorBox
Video prova

Morini Seiemmezzo STR: il bello di guidare una media stradale


Avatar di Emanuele Colombo , il 18/06/24

3 settimane fa - Morini Seiemmezzo STR: perché scelgo la media stradale. Il video

Il video in sella alla Moto Morini Seiemmezzo STR: media stradale bella, facile e versatile. Le opinioni dopo il test ride

Per il casa-ufficio, per il fine settimana, per soddisfare la propria passione: questi i tre motivi principali che spingono il motociclista a procurarsi un mezzo a due ruote. Che per svolgere al meglio tutti questi compiti deve essere maneggevole, versatile, facile da gestire, divertente. E naturalmente presentarsi bene, per garantire al proprietario il giusto rilievo nella scala sociale del branco. Il bar, Branco.

Moto Morini Seiemmezzo STR, 3/4 posteriore Moto Morini Seiemmezzo STR, 3/4 posteriore

I VANTAGGI DI UNA MEDIA STRADALE

Per la massima versatilità, non c’è nulla di meglio di una stradale di media cilindrata. Com’è, per esempio, la Morini Seiemmezzo STR… che sta per Street, naturalmente. Tra le curve, come sul pavé, le gomme stradali danno rigore e sicurezza: più del tassello, di cui francamente non capisco fino in fondo la moda. Anche perché, quando si tratta di frenare forte come possono i Brembo della Morini, un battistrada come quello delle Pirelli Angel GT che trovo qui ti dà molto più affidamento di una gomma per uso promiscuo.

Moto Morini Seiemmezzo STR, i freni con pine Brembo Moto Morini Seiemmezzo STR, i freni con pine Brembo

AGILE NEL TRAFFICO

Compatta quasi come un 125, la Seiemmezzo è però accogliente per il pilota. E pure il passeggero non se la passa male, se togliamo l’unghia che trasforma la sella in monoposto e montiamo le maniglie opzionali. Nel traffico è agile, e grazie al manubrio stretto lascia al palo le modaiole maxi enduro. E se sul pavé la trovate un po’ sostenuta, qui le sospensioni sono entrambe regolabili in precarico e idraulica: una cosa tutt’altro che scontata tra le moto di questo segmento e che permette di adattare l’assetto al casa-ufficio come alla gita domenicale e all’uso in coppia.

Moto Morini Seiemmezzo STR, il mono con regolazione dell'idraulica Moto Morini Seiemmezzo STR, il mono con regolazione dell'idraulica

VEDI ANCHE



MOTORE E CONNETTIVITÀ

Tutti impieghi a cui la Morini Seiemmezzo si presta bene, grazie alla ciclistica stradale e al motore generoso: ricco di coppia, ce l’hai sempre in mano e ha un bel sound compatto che sa di meccanica fatta a modo. Vibrazioni ai minimi e appoggi solidi in piega, con una posizione che dà il giusto feeling senza stancare. Ma soprattutto, nell’era della connettività, sarebbe ridicolo montare in sella e doversi affidare alla cartina come nel Medioevo... degli anni Ottanta. E qui la Morini gioca l’asso di briscola, con una connettività da grande viaggiatrice. Collego senza fili lo smartphone al quadro strumenti e, tramite l’app MotoFun, leggo sullo schermo della moto le indicazioni del navigatore. Un bell’aiuto nelle gite fuoriporta, come pure negli appuntamenti di lavoro.

Moto Morini Seiemmezzo STR, la strumentazione digitale Moto Morini Seiemmezzo STR, la strumentazione digitale

GUARDA CHE LOOK!

E quando la giornata si ferma, presentarmi con la Morini all’happy hour dà le sue soddisfazioni. Ma l’avete vista? La struttura è classica, col faro tondo e il traliccio, ma gli spigoli del serbatoio, il puntale (opzionale), la strumentazione digitale e le fusioni del motore parlano di modernità. L’essenza della moto reinterpretata in chiave contemporanea. Unici appunti negativi sono la frizione un po’ stagna (ma tanto lo so che andate tutti e tutte in palestra) e lo schermo poco luminoso sotto al sole. Ma si tratta di piccole sbavature per una moto dall’ottimo value for money.

Moto Morini Seiemmezzo STR, il cupolino opzionale Moto Morini Seiemmezzo STR, il cupolino opzionale

PREZZI E ACCESSORI

Disponibile anche in versione depotenziata a 35 kW, per la patente A2, e nelle colorazioni bianco, antracite e rosso, Morini Seiemmezzo STR attacca infatti a 6.990 euro franco concessionario. E non mancano accessori non troppo costosi per esaltare il suo spirito stradale. I miei preferiti? Il puntale lo vedete qui, fanno 119 euro: esattamente come le comode maniglie per il passeggero. Bello il porta targa alto, da 89 euro, che però le foto non ritraggono perché non installato sulla moto in prova. Ma il top è il cupolino rotondo che esalta il design “modern classic”: 99 euro ben spesi.

LA SCHEDA TECNICA

Motore bicilindrico parallelo raffreddato a liquido, 649 cc
Potenza 61 CV a 8.250 giri
Coppia 54 Nm a 7.000 giri
Telaio Traliccio in acciaio, interasse 1.425 mm
Ruote 120/70-18 ant. - 160/60-17 post.
Freno anteriore Doppio disco da 298 mm, pinze flottanti a doppio pistoncino Brembo
Freno posteriore Disco singolo da 255 mm, pinza a doppio pistoncino Brembo
Sospensione anteriore Upside-Down Kayaba 43 mm, escursione ruota 120 mm, regolabile in precarico molla, controllo idraulico in estensione e compressione
Sospensione posteriore Kayaba monoshock, escursione ruota 120 mm, regolabile in precarico molla, controllo idraulico in estensione
Altezza sella 810 mm
Dimensioni 2150 x 820 x 1120 mm
Serbatoio 16 litri
Peso a secco 200 kg
Prezzo da 6.990 euro

Pubblicato da Emanuele Colombo, 18/06/2024
Tags
Gallery
Listino Moto Morini Seiemmezzo
Allestimento CV / Kw Prezzo
Seiemmezzo STR 61 / 44 6.990 €
Seiemmezzo SCR 61 / 44 7.390 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Moto Morini Seiemmezzo visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Moto Morini Seiemmezzo
Vedi anche