Pubblicato il 15/10/20

Nonostante sia sulla cresta dell’onda ormai da molto tempo, il fenomeno delle moto scrambler piace parecchio, tanto da spingere anche Moto Morini a realizzare una moto modaiola nel look con gomme tassellate. Quella della casa di Trivolzio – nuova sede lombarda, nata con il rilancio del brand nel 2013 - non è una scrambler qualunque, ma la Moto Morini Super Scrambler 1200. Perché “Super”? Scopriamolo insieme!

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: COME È FATTA

Moto Morini Super Scrambler 1200: il livello di finiture è davvero altissimo

QUASI SARTORIALE A primo sguardo sembrerebbe quasi una moto realizzata da un prestigioso preparatore per quanto è curata nei dettagli questa Super Scrambler. L’esclusività la si nota dal parafango anteriore in alluminio e dalle cromature sul carter radiatore e sulla tabella porta numero. Ciliegina sulla torta è il fregio sul serbatoio che riporta con orgoglio la dicitura “Fatta a mano in Italia”. Eh già, perché come tutte le Morini spinte dal bicilindrico a V Corsa Corta, anche la Super Scrambler 1200 è (ottimamente) assemblata a mano in sede con il 90% di componenti Made in Italy. La tiratura limita in 100 esemplari è la degna chiusura.

SORELLA DELLA MILANO Se a primo impatto notate delle somiglianze con la Morini Milano (qui il link alla prova) non state sbagliando, la Super Scrambler nasce proprio sulla base della sorella più stradale. Ovviamente le differenze ci sono, seppur non sono esagerate. Per darle quel tocco di ruvidità tipico delle Scrambler, ci sono i cerchi a raggi calzati da pneumatici tassellati Pirelli Scorpion Rally STR, il parafango anteriore è stato accorciato, la sella ha una linea più piatta e il manubrio è rialzato. Per il resto tutto è confermato, il serbatoio da 21 litri, il faro anteriore tondo con luce a LED (così come le frecce), lo scarico sdoppiato e il porta targa vicino alla ruota posteriore che lascia più pulita la coda tronca. Confermata anche la strumentazione digitale a colori che purtroppo, come sulla Milano, continua a convincermi poco per la scelta delle grafiche e per il quantitativo d’informazioni mostrate: mancano il livello del carburante e l’indicatore dei consumi, magari non fondamentali per chi sceglie questa tipologia di moto, ma un peccato non metterli avendo a disposizione uno schermo digitale.

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: MOTORE E PRESTAZIONI

CUORE SPORTIVO Il nome Super è azzeccato sulla Scrambler di Morini anche pensando al motore che la muove. Il bicilindrico a V di 87° da 1.187 cc è lo stesso che viene utilizzato sulla naked Moto Morini Corsaro ZZ, una delle ultime moto di grossa cilindrata in circolazione che non si affida all’elettronica per imbrigliarne l’esuberanza. Come sulla Milano, anche sulla Super Scrambler 1200 l’indole, però, è stata addolcita per meglio sposarsi alla filosofia “senza pensieri” della moto. La scheda tecnica dichiara ora 116 CV a 8.000 giri/min. e 108 Nm di coppia a 7.000 giri/min. tutti da gestire rigorosamente con il polso destro. L’avversione agli aiuti alla guida è stata trasferita anche sulla Super Scrambler 1200: il corpo farfallato viene gestito con i cavi, niente riding mode né traction control, l’esperienza di guida è stata lasciata volutamente analogica.  

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: LA CICLISTICA

Moto Morini Super Scrambler 1200: ottime le gomme Pirelli Scorpion Rally STR

SUPER DOTATA Per quanto riguarda il comparto ciclistico in Morini non sono scesi a compromessi, sulla Super Scrambler 1200 c’è della componentistica raffinata, degna di una moderna naked ad alte prestazioni. Il telaio è un traliccio n acciaio di derivazione Corsaro, opportunamente modificato per rendere più facile da guidare la classica rispetto alla nuda. Rivisto è anche il forcellone, sempre in acciaio cromo molibdeno, più lungo di 30 mm per garantire più stabilità. Come sulla Milano le sospensioni Mupo sono completamente regolabili nell’idraulica e nel precarico della moto, rispetto alla stradale però sono cambiate le tarature interne per poter rendere efficace la Super Scrambler anche su tratti di sterrato poco impegnativi. Ottimo è anche l’impianto frenante Brembo composto da una coppia di pinze ad attacco radiale che mordono dischi da 305 mm all’anteriore e una pinza a pistoncino singolo con disco da 220 mm al posteriore, il tutto tenuto sotto controllo dal sistema ABS Bosch 9.1 disattivabile. I cerchi a raggi da 17” – misura insolita per una scrambler – sono tubeless e calzati da Pirelli Scorpion Rally STR in misura 120/70 – 180/55.

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: COME VA

Moto Morini Super Scrambler 1200: in azione su strada

POSIZIONE IN SELLA In sella alla Moto Morini Super Scrambler 1200 si sta comodi, il manubrio alto e largo, insieme alla sella alta 830 mm ma ben sagomata, permettono di gestire con facilità tutti i 203 kg in ordine di marcia. L’ergonomia dei comandi è buona e può essere regolata, la triangolazione sella/pedane/manubrio è ben studiata e permette di passare tante ore in sella senza stancarsi, senza però perdere efficacia quando si decide si sfruttare a pieno tutto il potenziale dinamico della Scrambler.

QUANTA DELICATEZZA E, nonostante l’apparenza da moto tutta estetica e poca sostanza, il potenziale è davvero alto. I 116 CV alla manetta senza aiuti elettronici non sono certamente alla portata di chiunque, ma se la si tratta con il dovuto rispetto la Super Scrambler risponde con una docilità esemplare. Scordatevi il carattere ruvido tutto strattoni della Corsaro e della vecchia Milano, l’erogazione (troppo brusca per la tipologia di moto, come avevo confidato ai tecnici Morini) ora è stata addolcita e ne si avverte il beneficio, specialmente quando si viaggia sotto coppia, magari con una o due marce in più del previsto con l’ago (o il suo alter ego digitale) attorno ai 2.000 giri. Attenzione però, se si insiste sul gas il carattere non manca affatto!

CHE SCHIENA! A farmi impressione è la dose di coppia ai medi regimi, quelli che più si usano su strada. Il collegamento testa/comando del gas/corpo farfallato è quasi telepatico, una sensazione che pochi comandi ride by wire riescono a trasmettere oggi giorno. Dai 4.000 ai 7.000 giri minuto si viene spinti fuori dalle curve in maniera vigorosa e, nelle marce più basse, anche con l’avantreno vuole puntare verso il cielo. Libidine, doppia libidine, libidine coi fiocchi! E poi che sinfonia: scoppiettii, gorgoglii, con buona pace di chi dice che questo sia solo rumore.

Moto Morini Super Scrambler 1200: le sospensioni fanno il loro dovere sulle buche

CICLISTICA GENUINA Lo ammetto, guardando quelle gomme così tassellate, le ruote da 17 pollici e quella dotazione ciclistica così sportiva qualche dubbio sull’amalgama degli ingredienti lo avevo. Fin dalle prime pieghe pero, ogni dubbio è sparito lasciando il posto ad un incredibile e inaspettata soddisfazione. Le Pirelli Scoprion Rally STR sono tassellate per davvero, ma il grip non è mancato affatto, anche tra i vigneti dell’Oltrepò a fine vendemmia. Voti ottimi per l’anteriore che permette angoli di piega quasi da gomma sportiva stradale e mantiene la linea con precisione, buona anche la trazione al posteriore: in generale la dinamica della Moto Morini Super Scrambler è genuina, passa da una curva all’altra con leggerezza e senza reazioni improvvise. Progetto ben centrato.

FUORISTRADA SÌ, MA LEGGERO Con delle gomme così tassellate la tentazione di lasciare l’asfalto e puntare i vigneti è veramente alta. Nel fuoristrada poco impegnativo – strada bianca o poco più – la Scrambler Morini non è proprio un pesce fuor d’acqua. Certo i limiti in questa situazione emergono: la posizione di guida non è pensata per essere efficacie quando si sta in piedi sulle pedane, le sospensioni copiano quello che possono e 116 CV senza controlli non sono così facili da gestire. Poi c’è la frenata, con un impianto così sovradimensionato i freni vanno azionati con la dovuta cautela: il mordente nella prima parte di frenata è forse eccessivo, anche su asfalto. Ma diciamoci la verità, chi comprerebbe una moto così per fare fuoristrada?

Moto Morini Super Scrambler 1200: in off-road ci va davvero

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: PREZZO E ACCESSORI

QUANTO COSTA? Esclusività, linee ben riuscite ed esperienza di guida che fa battere il cuore. Quanto bisogna spendere per usufruire di tutto ciò? 15.300 euro è il prezzo di listino a cui si possono aggiungere accessori di sicuro impatto estetico come la pochette porta attrezzi da attaccare al telaio e la borsa laterale in cuoio realizzati entrambi in Italia.

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200: LA SCHEDA TECNICA

SCHEDA TECNICA

MOTO MORINI SUPER SCRAMBLER 1200

MOTORE

Bicilindrico a V di 87°

CILINDRATA

1.187 cc

POTENZA

116 CV a 8.000 giri/min.

COPPIA

108 Nm a 7.000 giri/min.

PESO

201 kg o.d.m.

PREZZO

15.300 euro

ABBIGLIAMENTO

  • Casco Bell Moto
  • Giacca: Ixon Torque
  • Guanti: Hevik Garage R
  • Pantaloni: Ixon Mike
  • Scarpe: Stylmartin Core Wp

 


TAGS: Moto Morini Super Scrambler 1200 2021 Moto Morini Super Scrambler 1200 prova Moto Morini Super Scrambler 1200 test Moto Morini Super Scrambler 1200 pregi Moto Morini Super Scrambler 1200 difetti Moto Morini Super Scrambler 1200 prestazioni Moto Morini Super Scrambler 1200 prezzo