Logo MotorBox
Test Ride

Che sorpresa la Mondial Piega 452, naked media che gioca a fare la grande. La prova video


Avatar di Alessandro Perelli , il 11/06/24

1 mese fa - Una piacevole bicilindrica con stile moderno e divertente nella guida

Una moto che attira gli sguardi e non lascia indifferenti nemmeno alla guida grazie a un motore vivace e una ciclistica azzeccata. Il prezzo? Niente male...

Il segmento delle naked è vivacissimo e tra le proposte più interessanti si fa largo la Mondial Piega 452, con l’obiettivo dichiarato di dare slancio e affermare sul mercato lo storico marchio italiano. Si tratta di una moto, guidabile con patente A2, dallo stile affilato e moderno, con un bel motore ''quattroemmezzo'' e ciclistica raffinata. Il look è frutto della matita di Rodolfo Frascoli, il designer italiano che ha creato una moto dal look atletico e molto moderno.

Mondial Piega 452: la naked media con lo stile firmato dal designer italiano Rodolfo Frascoli Mondial Piega 452: la naked media con lo stile firmato dal designer italiano Rodolfo Frascoli

LOOK SUPER AZZECCATO

Lo stilista ha tracciato un avantreno muscoloso, dove spicca il faro a LED dal design affilato e ben raccordato ai convogliatori e ai fianchetti, poi c'è una coda corta e sfuggente con i due tubi di scarico che sembrano cannoni pronti a fare fuoco. Tanti gli elementi originali e funzionali, come le alette aerodinamiche, la cover sul freno a disco posteriore ispirata a quella delle MotoGP e la posizione della targa, studiata apposta per contribuire a rendere più ''compatta''  e volitiva la sagoma della moto. L’effetto è davvero pregevole e se l'occhio vuole la sua parte... trovo che l'obiettivo sia centrato in pieno.

Mondial Piega 452: la bicilindrica si può guidare anche con patente A2 Mondial Piega 452: la bicilindrica si può guidare anche con patente A2 

TAGLIATA (QUASI) SU MISURA

In sella, la posizione riflette la sportività della naked. La seduta è a 820 mm da terra, un po’ alta rispetto ad altre rivali. Tuttavia, il cavallo è abbastanza snello e i piedi toccano piuttosto bene a terra, almeno fino al metro e 75 di statura. Il manubrio è largo e le pedane sono alla giusta distanza. In questo modo, il busto è più caricato in avanti, ma non eccessivamente, le braccia fanno poca fatica e le gambe assumono la giusta… piega.

Mondial Piega 452: le due colorazioni valorizzano il design sportivo della bicilindrica Mondial Piega 452: le due colorazioni valorizzano il design sportivo della bicilindrica

COMPONENTISTICA RAFFINATA

Lato tecnologico, c’è un bel display TFT da 5'' ricco di informazioni per la guida, ampiamente personalizzabile e con connessione Bluetooth. Parlando di ciclistica, trovo un telaio a traliccio in tubi di acciaio, un solido avantreno con forcella a steli rovesciati da 41 mm e un pregevole ammortizzatore posteriore monobraccio in lega leggera con molla regolabile nel precarico. L’impianto frenante è… “top level”: davanti ci sono pompa e pinza radiale a quattro pistoncini della Brembo con disco da 320 mm. Dietro c’è una pinza a doppio pistoncino con disco da 240 mm, l’ABS naturalmente, è di serie, così come il Traction Control. Infine, cerchi da 17” con gomme 120/70 davanti e 160/60 dietro.

VEDI ANCHE



Mondial Piega 452: freno anteriore con pinza ad attacco radiale e disco da 320 mm by Brembo Mondial Piega 452: freno anteriore con pinza ad attacco radiale e disco da 320 mm by Brembo

AGILE E PERFORMANTE

Ma quello che aggiunge pepe alla FB Mondial Piega 452 è il suo robusto bicilindrico parallelo, bialbero 8 valvole di 449,5 cc, capace di 46,5 CV/10.000 giri e 39,1 Nm/6.500 giri. Erogazione fluida, coppia con una bella schiena fin da basso regime e un buon allungo a raggiungere quasi la zona rossa del contagiri, sono le sue caratteristiche principali. Il cambio, senza quickshifter, e la frizione antisaltellamento funzionano molto bene. Il primo con innesti precisi, la seconda con una sensibile morbidezza della leva.

Mondial Piega 452: agile, ma anche stabile fra le curve e con un motore vivace e trattabile Mondial Piega 452: agile, ma anche stabile fra le curve e con un motore vivace e trattabileSA ESSERE SVELTA E SICURA La naked si guida con piacere, un po’ perché ha prestazioni eccellenti, ma ''amchevoli'' - se passate il termine - un po’ perché il giusto mix tra motore e ciclistica la rendono facile da portare. Così si trova agilità nelle curve strette (sicuramente anche nel traffico) grazie annche a un interasse di appena 1.355 mm e precisione fuori dai tornanti, con la moto che rimane anche stabile e sicura, così che il peso di 165 kg a secco si sente un po’ meno. Ci sono due mappe motore, che le regalano più grinta (per i più funamboli con la possibilità di escludere ABS e Traction Control), oppure una guida più fluida per andare a spasso. Infine, piace l’azione potente dei freni e l’equilibrio complessivo, che regalano una bella sicurezza in generale. Difetti? Difficile trovarne uno al volo. Sarebbe servito più tempo in sella. Forse la taratura delle sospensioni, che non aiuta sulle strade più rovinate, ma può essere una scelta a vantaggio del piacere di guida.

Mondial Piega 452: i due tubi di scarico sottolineano la sportività della moto Mondial Piega 452: i due tubi di scarico sottolineano la sportività della moto

QUALITÀ/PREZZO OK

La Mondial Piega 452 attacca il listino a 5.990 euro f.c. Un prezzo molto competitivo nel segmento per tutte le qualità mostrate da questa naked, che è sviluppata, disegnata e ingegnerizzata in Italia, ma costruita in Cina con un partner di primo piano e storicamente attivo nel settore delle automobili. I colori sono tutti azzeccati, a partire dal nero opaco con accenti fluo, ma anche il grigio con finiture rosse è molto bello e valorizza le linee della Piega 452. Voi cosa dite, la chiamiamo ancora ''entry-level''? Io, una risposta me la sono già data...

Mondial Piega 452: stile e tecnologia ''made in Italy'', produzione cinese Mondial Piega 452: stile e tecnologia ''made in Italy'', produzione cinese

SCHEDA TECNICA

MOTORE 2 cilindri in linea, 449,5 cc, Euro 5
POTENZA 46,5 CV a 10.000 giri/min
COPPIA 39,1 Nm a 6.500 giri/min
CAMBIO a 6 rapporti
PESO 165 kg a secco
PREZZO da 5.990 euro f.c.

Pubblicato da Alessandro Perelli, 11/06/2024
Gallery
Vedi anche