Prova su strada
Harley Davidson gamma Touring 2020: la prova su strada

Gamma Touring 2020 Harley Davidson: ora più sicure! La prova

Harley Davidson Touring 2020: arriva l'elettronica su Road King, Road Glide, Ultra Limited. Prova su strada, pregi, difetti, prezzi

19 0

 A GENTILE RICHIESTA I clienti chiamano, Harley-Davidson risponde. La Casa di Milwaukee ha infatti messo mano alla propria gamma Touring 2020 cercando di assecondare le richieste dei suoi utenti, alla ricerca di maggior sicurezza in sella e ancor più tecnologia. Grazie al RDRS (Reflex Defensive Rider System) e alla nuova app H-D Connect Road King Special, Street Glide Special, Road Glide Special, Ultra Limited e Road Glide Limited sono pronte a compiere un balzo nel futuro. Ecco come.

PIÙ SICURE Quando si ha a che fare con mastodontiche moto come le Touring, anche il più nerboruto e incallito amante della semplicità Harley gradirebbe un aiuto nel gestire la grande quantità di kg e Nm che queste mettono a disposizione, specialmente quando il fondo si fa insidioso. Dopo anni di titubanza Harley ha dotato le sue top di gamma di un pacchetto di aiuti elettronici davvero completo che include anche il tanto richiesto Traction Control.

Harley davidson touring

C’È PROPRIO TUTTO Alla base di tutto c’è l’introduzione della piattaforma inerziale, una sentinella pronta a segnalare alla centralina ogni parametro della moto istante per istante. Il cervellone elettronico gestisce l’ABS e la frenata combinata (già presente sui vecchi modelli ma ora aggiornata), il traction control, il controllo del freno motore nelle decelerazioni più importanti e il Vehicle Hold Control. Tutti gli aiuti, eccezion fatta per il VHC, sono efficaci anche in piega.

ORA PIÙ CONNESSA In un mondo comandato a colpi di smartphone poteva mancare un’applicazione per gestire in remoto la propria Harley? Ovviamente no, dopo esser sbarcata sull’elettrica LiveWire, ecco che anche per la gamma Touring arriva l’app H-D Connect. L’H-D Connect trasmette le informazioni chiave sul veicolo attraverso l’app e fornisce al proprietario la possibilità di monitorare da remoto la propria motocicletta includendo avvisi di manomissione e l’assistenza in caso il veicolo venga rubato. La trasmissione di dati tra app e moto avviene tramite un’unità di controllo mobile telematica (TCU) che funziona come modem abilitato LTE e collega la motocicletta al cloud.

la gamma Touring harley

BYE BYE ULTRA Non solo novità tecnologiche, da Milwaukee arriva anche tanto altro. La gamma Touring abbraccia una nuova Road Glide: addio alla Road Glide Ultra, rimpiazzata dalla nuova Luxury Touring Road Glide Limited. La neo arrivata si caratterizza per le decorazioni pinstriping, carenatura interna lucida, manopole riscaldate, ruote Slicer II Contrast Bright, nuovo serbatoio, medaglioni parafango anteriori e posteriori, senza dimenticare ovviamente i sistemi sopradescritti.

SEXY BLACK Al suo fianco due nuove versioni di Ultra Limited e Road Glide Limited: le Black Finish Option, le cromature lasciano il posto a sexy finiture nere.  Il pacchetto con finitura nera comprende: ruote in alluminio pressofuso Slicer II rifinite in nero lucido, serbatoio carburante, medaglioni parafango anteriore e posteriore neri lucidi circondati da un bordo color carbone, di un nero lucido anche il gruppo propulsore in polvere, cover e portapacchi posteriore Tour-Pak®, chiusure e cremagliera, consolle, pedane, manubrio, ghiere, leve, specchi e comandi a pedale, fari Daymaker a LED anch’essi neri, ghiera di regolazione e fendinebbia a LED (solo Ultra Limited) e pedane, copri forcella, protezioni motore e protezioni per borse laterali.

PREZZI Il listino delle top di gamma Touring di Harley-Davidson parte dai 26.950 euro della Road King Special, nel mezzo si piazzano nell'ordine: Street Glide Special con 29.550 euro, la Road Glide limited con 29.900 euro, la Road Glide Special a 29.950 euro fino a raggiungere i 31.300 euro della Ultra Limited. Ovviamente tutti i prezzi sono "a partire da" data l'ampia possibilità di personalizzazione che contraddistingue da sempre Harley-Davidson.  

 

CONDIZIONI IDEALI Il destino, quando ci si mette d’impegno, riesce a compiere davvero l’impossibile. Harley introduce un sistema di aiuti che facilita la vita specialmente quando le condizioni dell’asfalto non sono ottimali? Che venga un po’ di pioggia per testare se è tutto vero ciò che affermano. Il Monferrato inumidito dalle piogge ha fatto da scenario alla prova su strada. Ciò mi ha permesso di verificare con mano la bontà dell’RDRS.

HEAVYWEIGHT Imponenti, pesanti, intimidatorie, le Touring Harley non si adattano affatto a chi ha la struttura fisica di un pugile peso mosca. La più leggera del lotto, la Road King Special, pesa 366 kg in ordine di marcia; la più pesante, la Road Glide Limited, pesa 423 kg. Per fortuna la sella rasoterra per tutte (da 695 a 793 mm) permette di toccare saldamente il terreno anche a chi non supera il metro e settanta.

EROGONOMIA Per quanto riguarda l’ergonomia le differenze sono sostanziali tra una moto e l’altra. Tutte le Limited hanno una sella comoda e ben imbottita che migliora l’abitabilità sulle lunghe percorrenze; le Special, invece, hanno un’imbottitura più rigida che esalta il piacere di guida. Anche la piega del manubrio si differenzia: le Road Glide hanno un manubrio ampio e curvo, mentre Street Glide e Ultra Limited, per meglio gestire il peso della carenatura solidale ad esso, hanno un profilo più rettilineo. Ad accumunarle c’è la propensione alle “manone da Big Double Bacon Burger” degli americani: manopole e leve sono di taglia XL, nello specifico quella della frizione è pesante da azionare e difficile da raggiungere.  

Road King Special

FACILI DA RAGGIUNGERE La rivincita si concretizza parlando di blocchetti elettrici. Gestire le funzioni dell’infotainment, completo come quello di un’ammiraglia a quattro ruote, così come la consultazione dei dati di viaggio, è facile ed intuitivo. Ogni comando è a portata di pollice, anche le frecce che, come da tradizione, sono separate sui due blocchetti. Ottima è la visibilità della strumentazione, così come la ricettività del Touchscreen, anche con i guanti.

LIMITED ALL’ASCIUTTO Gran parte del test ride l’ho effettuato in sella alla Road Glide Limited, anche perché grazie al cupolino maggiorato e ai sui paragambe, esclusiva delle Limited grazie al raffreddamento delle teste cilindri a liquido, mi permette di ripararmi egregiamente dall’acqua tanto che decido di utilizzare il mio modulare in modalità “aperta” e riporre l’antipioggia nell’enorme bauletto posteriore. Lo stesso discorso vale anche per la Ultra Limited, seppur la Bat Wing protegga leggermente di meno. La Road King Special, manco a dirlo, l’ho scelta solo quando la pioggia ha dato tregua. In situazioni climatiche diverse la mia preferenza su di lei ma Giove pluvio ha condizionato la scelta.

https://media.motorbox.com/image/harley-davidson-touring-le-limited-hanno-il-raffreddamento-a-liquido-per-le-teste-dei-cilindri/6/5/6/656917/656917-16x9-md.jpg

BENE I CONTROLLI In comune su tutte le moto è l’ottimo funzionamento della nuova piattaforma RDRS. Nonostante il fondo stradale scivoloso e la grande dose di coppia, ben 164 Nm, la sensazione di sicurezza ha contraddistinto la prova. Il traction control ha funzionato egregiamente anche quando ho provato a cercare volutamente la perdita di aderenza, non ho invece avuto il coraggio di pinzare forte a centro curva, provate voi a fare un salvataggio alla Marc Marquez con un bestione come la Road Glide Limited! Prova superata anche per il controllo del freno motore, ottimo nel mitigare la coppia nelle scalate più repentine, e per il Vehicle Hold Control. Piccolo consiglio: il sistema funziona solamente con la marcia inserita e per non più di 5 minuti, direi comunque più che sufficienti per gestire una partenza in salita.

SOLITE HARLEY Per quanto riguarda il comportamento dinamico nessuna novità, le nuove Touring di Harley sono sempre loro. Amano i lunghi rettilinei in stile USA e il misto veloce, dove mettono in mostra un’ottima stabilità. Nello stretto, invece, serve un po’ di malizia per gestire la mole nei cambi di direzione, specialmente quando il ritmo non è propriamente quello della passeggiata al tramonto.

 

 

ABBIGLIAMENTO DI QUESTO SERVIZIO

​GIACCA REV'IT NOVA VINTAGE ​Giacca in pelle dallo stile vintage, ma con dotazioni di sicurezza decisamente al passo coi tempi. La vestibilità è regolare. La praticità non è sacrificata a vantaggio dello stile, nonostante l'aspetto stiloso sono presenti molteplici tasche (molto comoda quella sull'avambraccio sinistro) e una pratica fodera interna estraibile. Le protezioni SEESMART di livello 1 garantiscono sicurezza, senza sacrificare lo stile, una volta in dosso sembra di non averle.

ANTALONI MOTTOWEAR GALLANTE: Jeans dalla linea semplice ed elegante, la vestibilità è tradizionale e li rende comodi sia in sella che a passeggio.  i designer di MottoWear hanno utilizzato il cosiddetto denim grezzo, che è un materiale solido e traspirante di colore blu intenso senza i segni e graffi artificiali tipici della lavorazione stone wash.
Prezzo: 180 euro

SCARPE TCX MOOD GTX Le sneaker TCX hanno un taglio decisamente modaiolo. La pelle pieno fiore della tomaia è abbinata a una membrana Gore-Tex che ripara dal freddo e dall'acqua. Non mancano ovviamente le protezioni su malleoli punte e talloni.

 

 


TAGS: harley davidson harley davidson 2020 harley davidson road king special 2020 harley davidson road glide 2020 nuova harley davidson ultra limited

Novità moto
Harley Davidson: svelati i primi modelli 2020 e le tecnologia del futuro

Harley: nel 2020 Low Rider S, Road Glide Limited e la nuova gamma CVO

3
Prova su strada
Harley-Davidson LiveWire 2019

Harley Davidson LiveWire: scheda tecnica, prova, prezzo dell'elettrica

12
Back To Top