Prova su strada

Aprilia SR GT 125 e 200: lo scooter è più urban o adventure? Prova video


Avatar di Michele Perrino , il 10/03/22

2 mesi fa - L'Aprilia SR è tornato: ora è diventato GT ed è disponibile sia 125 che 200

L'Aprilia SR ritorna ma diventa GT e cresce di cilindrata, ora con motori 125 e 200: come va, pregi e difetti nella prova video

Ma ve lo ricordate l’Aprilia SR? Quelli della mia generazione avrebbero fatto carte false per accaparrarsene uno... Beh, lo scooter della casa di Noale è tornato, ma è cambiato molto. Ora si chiama SR GT ed è cresciuto di cilindrata, con motori 125 e 200 e un’attitudine... Urban Adventure. Scopriamo di cosa si tratta, com’è fatto e come va.

Aprilia SR GT Aprilia SR GT

DESIGN

Sin dal primo sguardo l’SR GT appare moderno e sportivo – bello lo sguardo dei fanali anteriori così come dei fari posteriori, tutti full LED – ma non si può far a meno di notare che, rispetto ai classici scooter GT, è più slanciato e alto da terra – l'altezza minima è di 175 mm – merito delle sospensioni a lunga escursione, mentre non mancano pneumatici semi tassellati e un manubrio quasi motociclistico. A rendere l’SR un po’ più moto e un po’ meno scooter ci pensano anche – come da tradizione del Gruppo Piaggio – un vistoso tunnel centrale al posto della pedana piatta e il porta targa posizionato poco sopra la ruota posteriore.

Aprilia SR GT 125: il posteriore Aprilia SR GT 125: il posteriore

CICLISTICA

La ciclistica, condivisa da 125 e 200 tranne che per alcuni dettagli sull’impianto frenante, si affida a un nuovo telaio a doppia culla in tubi di acciaio ad alta resistenza e a sospensioni Showa. La forcella ha steli da 33 mm di diametro – escursione 122 mm – mentre al posteriore troviamo una coppia di ammortizzatori a doppio effetto e molla elicoidale – escursione 102 mm – regolabile nel precarico su 5 posizioni. I cerchi sono in lega leggera da 14” all'anteriore e 13” al posteriore con pneumatici 110/80 e 130/70. Quanto ai freni troviamo 2 dischi, da 260 mm e 220 mm – entrambi con disegno a margherita sui 200 e sul 125 Sport, con disco tradizionale al posteriore sul 125 standard – con l’ottavo di litro dotato solo di frenata combinata CBS, mentre SR GT 200 monta l’ABS monocanale, vale a dire solo sulla ruota anteriore. Il peso dell’Aprilia SR GT con serbatoio pieno è di 144 kg per il 125 e di 148 kg per la versione 200.

Aprilia SR GT 200 Aprilia SR GT 200

MOTORI

Ora entriamo nel vivo di quelle che sono le differenze tra SR GT 125 e 200. Mi riferisco naturalmente ai motori i-get, col primo che arriva dal Piaggio Medley 125: 11 kW e 15 CV a 8.750 giri/min e 12 Nm a 6.500 giri/min. Il nuovo motore 200, derivato anch’esso dall’unità 125, vede la cilindrata crescere fino a 174 cc, con 13 kW e 17,7 CV di potenza a 8.500 giri/min e 16,5 Nm a 7.000 giri/min. SR GT è dotato anche di sistema Start & Stop, che arresta il motore quando si è fermi, a tutto vantaggio dei consumi di carburante. Il serbatoio è da 9 litri.

Aprilia SR GT: la sella Aprilia SR GT: la sella

LA PROVA

Appena salito sull’SR GT – parto con la versione 200 – noto subito una sella non bassissima e anche abbastanza sostenuta nell’imbottitura. Dai miei 180 cm riesco a poggiare entrambi i piedi a terra, ma chi è meno slanciato – penso al pubblico femminile – dovrà avanzare leggermente per poter raggiungere meglio il suolo. I più alti invece apprezzeranno certamente l’ottima abitabilità: sì perché di spazio ce n’è tanto e appoggiato il fondo schiena sul piccolo supporto lombare, tra ginocchia e manubrio avanzano un bel po’ di centimetri. Il manubrio è l’altro pezzo forte di questo SR GT, di derivazione motociclistica, largo e basso, a configurare una posizione di guida comoda, a tutto vantaggio del controllo del mezzo, ma anche attiva e coinvolgente, certamente molto più di quel che ci si aspetterebbe da uno scooter che porta la sigla GT nel nome.

VEDO NON VEDO La strumentazione è composta da un grosso display LCD in bianco e nero che racchiude tutte le informazioni del caso: 2 contachilometri parziali, contagiri, indicatore temperatura dell’acqua e del carburante, temperatura dell’aria, consumo istantaneo e medio, velocità massima raggiunta. In condizioni di luce normale è ben leggibile – lo comando tramite un pratico pulsante sul blocchetto sinistro – ma con la luce alta alle mie spalle diventa davvero difficile.

Aprilia SR GT: la strumentazione Aprilia SR GT: la strumentazione

UP & DOWN I comandi sono morbidi e facili da raggiungere – niente a che vedere, per esempio, con le leve un po’ distanti del Beverly – e appena prima di partire faccio un paio di prove col cavalletto centrale. Mentre sono in sella fatico a fare presa sul terreno con i piedi per darmi la spinta – c’è bisogno del classico colpo di reni – ma rimetterlo su è davvero un gioco da ragazzi tanto è leggero. E per chi non vuole consumare nemmeno una kcal c’è il cavalletto laterale.

VEDI ANCHE



Aprilia SR GT: la prova su strada del 200 Aprilia SR GT: la prova su strada del 200

AGILE E SCATTANTE Sin dai primi metri l’SR GT 200 tiene fede alle promesse: i 148 kg col pieno non si avvertono particolarmente e lo scooter si muove agile, accompagnato da un motore morbido, che funziona come un orologio, silenzioso e privo di vibrazioni, ma capace di mostrare gli “attributi” quando spalanco il gas e i giri salgono. Saltando poi sul 125 ritrovo le stesse delicate rumorosità meccaniche e l’assenza di vibrazioni, avvertendo solo un po’ meno schiena quando spalanco il gas. Ma anche tra curve e saliscendi nel tragitto Rapallo-Genova non ho mai sentito la mancanza di CV extra. Apprezzo il funzionamento del sistema Start & Stop, che già a 4-5 km/h spegne il motore per farmi risparmiare: basta un colpetto di gas per farlo ripartire in automatico e, una volta fattaci l'abitudine, diventa un prezioso alleato per dire no al caro benzina.

Aprilia SR GT: la prova su strada Aprilia SR GT: la prova su strada

VECCHIA MANIERA Quando viene il momento di frenare sono gioie e... dolori, passatemi il termine forte. In realtà l’impianto dell’SR si comporta molto bene quanto a potenza e modulabilità e non ho da recriminargli niente: l'assenza del sistema antibloccaggio sul 125 e l'ABS a un canale sul 200, che vigila solo sulla ruota anteriore, l'ho ritenuta un po' forzata. Visto il segmento di appartenenza e la tipologia di scooter destinata ai neofiti, insomma, mi sarei aspettato l’ABS a 2 canali su entrambe le versioni.

Aprilia SR GT su strada Aprilia SR GT su strada

LO SPAZIO Una bella pausa pranzo è l’occasione per familiarizzare con le capacità di carico dello scooter di Noale. Una pressione sul tasto di fianco alla chiave di avviamento, nel retroscudo, e la sella si apre: il vano è di medie dimensioni – 25 litri – e c’è posto per un casco jet e un’antipioggia. Nella parte sinistra del retroscudo c’è anche un’altro piccolissimo vano e, al suo interno, trova spazio la presa USB per la ricarica dello smartphone.

ADVENTURE CASA-UFFICIO Ma il carattere da Urban Adventure l’Aprilia SR GT ce l’ha? Beh, le sospensioni a escursione maggiorata si sentono e assorbono bene un po’ tutte le buche senza scomporsi troppo, anche se avrei chiesto una sella più imbottitta, per filtrare meglio le asperità. Più che uno scooter da offroad, come d’altra parte vogliono le intenzioni di Aprilia, si tratta di un bel compromesso per affrontare le strade disastrate delle nostre città, muovendosi con agilità tra le macchine, saltando sui dossi e scendendo con disinvoltura dai marciapiedi ma, perché no, affrontando anche la strada bianca della casa di campagna. L'indole da GT l'ho avvertita a tratti – la protezione aerodinamica è solo discreta e toglie l'aria dal busto – ma certamente è più adatto di altri a ''vestirsi'' da vero viaggiatore... Qui sotto vi racconto come.

ACCESSORI Per farlo diventare ancor più adventure e ancor più GT si può attingere al catalogo accessori che prevede bauletto in alluminio da 33 litri, parabrezza più ampio e protettivo con paramani integrati, protezioni perimetrali in tubi di acciaio verniciati in nero opaco e faretti fendinebbia a LED. Non manca tra la lista degli optional anche il sistema di connettività Aprilia MIA, per collegare lo smartphone al veicolo tramite Bluetooth, l'antifurto meccanico sella-manubrio, il sistema di antifurto elettronico, il supporto per smartphone e i teli copri veicolo da interno e da esterno.

Aprilia SR GT: le varie colorazioni Aprilia SR GT: le varie colorazioni

VERSIONI E PREZZI

L’Aprilia SR GT è già disponibile in 3 colorazioni – Aprilia Black, Street Grey e Infinity Blue, le vedete qui sopra – con un prezzo a partire da 3.990 Euro per la versione 125, mentre il 200 costa 4.190 Euro. In arrivo, per entrambe le motorizzazioni, anche la versione Sport – nei colori Street Gold, Iridium Grey e Red Raceway – contraddistinta da grafiche e finiture ancor più sportive: il prezzo è di 4.090 Euro per il 125 e 4.290 Euro per il 200.

SCHEDA TECNICA 125 e 200

MOTORE  monocilindro, Euro 5
CILINDRATA 125 cc e 174 cc
POTENZA 15 CV a 8.750 giri/min e 17,7 CV a 8.500 giri/min
COPPIA 12 Nm a 6.500 giri/min e 16,5 Nm a 7.000 giri/min
PESO 144 kg e 148 kg con il pieno
PREZZO Da 3.990 Euro (da 4.190 Euro il 200)

ABBIGLIAMENTO

  • Casco LS2 Copter
  • Giacca Rev'it Williamsburg
  • Guanti Rev'it Hydra
  • Jeans Ixon Mike
  • Scarpe TCX Street 3 WP

Pubblicato da Michele Perrino, 10/03/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox