Autore:
Emanuele Colombo

THE NAKED TRUTH Tra le streetfighter Europee, la KTM 790 Duke è la novità più attesa del 2018: estrema nelle quote ciclistiche, ha però un carattere amichevole che ti mette subito a tuo agio. Per vedere se ha le carte in regola per ben figurare in un segmento molto combattuto l'abbiamo messa a confronto con la nuova Triumph Street Triple RS e la MV Agusta Brutale 800: ecco la prova su strada.

LA SUPERMOTARD Snella come poche, la KTM 790 Duke si ispira alle supermotard. Ha una posizione di guida corta, con pedane basse e arretrate e una leva del cambio mlto piccola. Carica sull'anteriore, ha una guida agile ed equilibrata grazie al mix tra il peso di 169 kg, una forcella piuttosto in piedi e il forcellone molto lungo. Solo sui fondi irregolari il feeling non è perfetto e diventa un po' nervosa se lavoro troppo col manubrio. I freni non lasciano spazio a critiche e il cambio con quickshifter – che agisce sia in salita di rapporto sia in scalata – è il migliore provato finora.

LA SPORTIVA La Triumph è più vicina alle sportive di razza. Sella, sospensioni e posizione di guida sono un mix perfetto tra guida attiva e confort. Le sospensioni meritano la lode: eccellenti quando vai forte e gentili sullo sconnesso. Potente, agilissima, leggera (166 kg secco), la sua arma vincente è una comunicatività da riferimento. Rapidissima nello scendere in piega, impeccabile nel seguire la traiettoria, deve molto alle Pirelli Diablo SP di serie: tanta roba! Eccellenti i freni, 100 per 100 racing! Il quickshifter, che agisce solo in salita, lavora bene, ma il cambio è forse l’unico aspetto perfettibile come fluidità.

L'ESTREMA La MV Agusta Brutale 800 è quella più carica sui polsi. L’assetto è molto rigido e c'è poco sterzo: cose che la penalizzano nel casa-ufficio, insieme con qualche vibrazione in più. Nel misto, però, è affilatissima: con 175 kg è la meno leggera, eppure è fulminea nei cambi di direzione, rigorosa in traiettoria e dà tanta fiducia. Potente e modulabile è la frenata e il quickshifter del cambio agisce sia in salita di rapporto sia in scalata, come sulla KTM, anche se ai bassi regimi è meno fluido.

L'UNICA COL BICILINDRICO Inedito per KTM, il motore bicilindrico da 799 cc, 105 CV e 87 Nm di coppia. Ha un sound borbottante e spinge forte: più forte di tutti ai bassi regimi. E ha pure un bell'allungo. Con le mappature più cattive la progressione è fulminante, ma ciò che più stupisce sono i consumi: 3,8 l/100 km di media, se il computer di bordo non mente.

LE ALTRE NE HANNO TRE Il 3 cilindri Triumph da 765 cc, 123 CV e 77 Nm di coppia esalta per la progressione e per la voce, che cambia tono a ogni minima apertura del gas. Consumi tra 5,7 e 7,3 l/100 km, secondo il percorso. Il tre cilindri MV, con 798 cc, 116 cavalli e 83 Nm di coppia è esplosivo e ha un sound da brividi. La rapportatura corta accentua l'accelerazione e pure un certo effetto on-off della manetta: anche con la più dolce mappatura Rain. I consumi? Attorno a 6 l/100 km.

PUNTA SULL'ELETTRONICA L'elettronica è forse l'arma più affilata della KTM. L'austriaca ha infatti il cornering ABS, che dosa la frenata anche a moto inclinata, e persino il launch control: una vera rarità nel segmento. E con KTM My Ride c'è persino il collegamento bluetooth per lo smartphone. Non stupisce quindi che abbia anche 9 livelli di controllo di trazione, quattro riding mode con la modalità Track personalizzabile e controllo anti-impennamento disinseribile. E c'è pure un sistema per spegnere l'ABS solo dietro, per agevolare la guida in derapage.

L'UNICA COL DISPLAY ORIENTABILE Bellissimo il display TFT della Triumph: orientabile e con grafiche personalizzabili. Il sistema anti-impennamento, è associato al controllo di trazione: per disattivare uno bisogna spegnerli entrambi. L'ABS non ha la funzione cornering, ma è regolabile su due livelli o disattivabile del tutto.

LA RICETTA MV E la MV? Anti-impennamento e ABS cornering sono riservati alla più costosa Brutale RR, non di meno anche la Brutale standard ha una dotazione elettronica completa ed efficace: 8 livelli di controllo di trazione, 3 per l'ABS e 4 mappe motore, di cui una Custom, con cui personalizzare la risposta al comando del gas, il freno motore e l’erogazione della coppia. Niente indicatore del livello carburante o dei consumi, però: qui c'è solo la spia della riserva.

ALLESTIMENTI E PREZZI DELLA KTM Disponibile nella classica livrea arancione KTM o tutta nera, la nuova 790 Duke ha un prezzo davvero aggressivo: si parte da 9.150 euro, con un grosso vantaggio rispetto alle rivali. Più che giustificato, quindi, se le finiture sono un po' meno curate, se i freni non sono griffati Brembo e se la clistica è meno raffinata, con una la forcella WP non regolabile.

ALLESTIMENTI E PREZZI DELLA TRIUMPH Disponibile grigia o nera, la Triumph Street Triple RS costa 11.800 euro, con pinze Brembo M50 monoblocco, forcella BPF e mono Öhlins STX40 completamente regolabili: un rapporto dotazione/prezzo eccezionale. Costa meno la versione R, che per 10.300 euro offre dotazioni meno raffinate. La versione S da 9.000 euro è tutta un'altra moto: ha pure quote del telaio diverse.

ALLESTIMENTI E PREZZI DELLA MV AGUSTA La MV Agusta Brutale 800 è disponibile in tre livree bicolore: nero e bianco, rosso e argento o blu e giallo come quella che vedete qui. Il prezzo è più elevato di quello delle rivali: si parte da 13.890 euro, in parte giustificati dalla componentistica, che comprende pinze freno Brembo e sospensioni completamente regolabili, con forcella Marzocchi e mono Sachs. Oltre a un design e finiture che la fanno spiccare su tutte. Volete saperne di più? Guardate il nostro video!
 

ABBIGLIAMENTO

 

EMANUELE INDOSSA

CASCO LS2 FF397 VECTOR CARBON SOLID CARBON Ai vertici della gamma Sport Gt, il casco LS2 Vector Carbon è indirizzato a chi fa della moto un utilizzo a metà strada tra il turistico e lo sportivo. Realizzato in fibra di carbonio, con calotta in tre misure differenziate per le varie taglie, è leggero (1.300 g) e ha l'utilissimo sistema anti-appannamento Pinlock di serie, così come il visierino parasole estraibile tramite un cursore facile da azionare anche con i guanti. Stabili le regolazioni per le prese d'aria e gli estrattori e l'imbottitura piuttosto chiusa attorno alla bocca garantisce stabilità alle alte velocità. Predisposto per il sistema Bluetooth (non incluso) ha però spazi risicati per i padiglioni: chi ha le orecchie molto grandi è avvisato.

GIACCA DAINESE SUPER RIDER D-DRY JACKET Ispirata alle giacche più sportive, la Dainese Super Rider D-Dry ha aggressive protezioni sulle spalle, rinforzate con placche di alluminio, robuste protezioni per gomiti e avambracci e una gobba aerodinamica integrata sul dorso. Ampi gli inserti in pelle bovina, ma sono suprattutto il tessuto Mugello bi-elastico e gli ampi inserti in Mesh a caratterizzarla, visto che nei mesi caldi la sua struttura a rete garantisce una ventilazione eccezionale e una vestibilità perfetta. Internamente ci sono due tasche molto ampie, la predisposizione per il paraschiena e una fodera impermeabile D-Dry removibile, che la rende più versatile (ma sempre poco indicata con la pioggia).

GUANTI DAINESE 4 STROKE EVO È un guanto corto dallo spiccato carattere sportivo. Comodo da indossare, ha però una struttura un po' rigida e richiede un po' di rodaggio per ammorbidirsi a dovere. A dispetto del look non è un guanto particolarmente caldo, quindi si porta volentieri nelle stagioni temperate. Ha inserti compositi in acciaio inox e TPR su nocche e dorso per un look tecnico ed aggressivo, e il mignolo è rinforzato, con inserti in resina termoplastica sulle giunture delle dita. Rispetto alla versione precedente anche il grip del palmo è maggiore così come la resistenza all’usura.

PANTALONI TUCANO URBANO GINS Hanno tasche per le protezioni su ginocchia e anca ma anche senza di esse fanno sentire protetti grazie al maggior spessore del tessuto in queste aree critiche. Eppure risultano comodi e non rigidi e le cuciture aggiuntive per le tasche di cui sopra non si sentono. Sono fatti in denim di cotone con trattamento idrorepellente, non di meno non fanno sudare e anzi danno sempre una piacevole sensazione di traspirazione. Le bandelle ad alta visibilità? Ci sono ma non danno nell'occhio: una buona notizia per chi non ama indossare capi dal look troppo tecnico.

STIVALI DAINESE TORQUE D1 OUT Realizzati in microfibra, gli stivali racing Torque D1 Out di Dainese hanno la scarpetta interna con coulisse, slider in magnesio e rinforzi per malleolo, tibia e selettore del cambio. La calzata è morbida e comodissima e la mobilità garantita alla caviglia è davvero ottimale. Indossati spiccano per la leggerezza e la buona traspirabilità: che è anche il loro unico difetto, visto che non sono impermeabili. Il gambale si chiude con una cerniera e un comodo sistema a velcro permette di allargare o stringere l'imboccatura a piacimento. Il sistema D-Axial aumenta la protezione in caso di torsione.

 

FEDERICO INDOSSA

CASCO SCORPION EXO-1400 CARBON Casco integrale realizzato in leggerissima fibra di carbonio, lo Scorpion EXO-1400 Carbon sorprende per leggerezza e comfort. I guanciali sono regolabili tramite dei cuscinetti d’aria per trovare la calzata ideale. Buona la ventilazione, grazie anche alle prese d’aria integrate nella calotta che permettono di gestire i flussi d’aria in maniera modulare. All'interno è presente uno spoiler che riduce l’appannamento, oltre alla rinomata visiera interna Pinlock. Molto pratico il visierino parasole a scomparsa azionabile tramite una leva sul lato sinistro della calotta. Non mancano gli interni sfoderabili e lavabili e la chiusura a doppio anello.

GIACCA REV’IT! BLAKE AIR Tra i prodotti dedicati alla sicurezza estiva, questa giacca rappresenta una delle soluzioni migliori in termini di confort e protezione, per via di standard mutuati dalla MotoGP. Il suo tessuto 3D è altamente traspirante, le protezioni dedicate per spalle e gomiti sono omologate CE Livello 2 ed è provvista di gilet termico rimovibile, per l’utilizzo con temperature più basse.

GUANTO REV'IT! MONSTER 2 Rev'it! Monster 2 è un guanto estivo corto realizzato in morbida pelle di capra. Spicca sin dal primo sguardo per un livello di finitura particolarmente curato e per un look che lo rende perfetto per le moto di stile classic e heritage. La libertà nei movimenti è garantita da inserti in elasticizzati e la sicurezza è demandata alla protezione PWR|Shield sulle nocche, rivestita in pelle, come alle imbottiture ad elevato assorbimento sulle articolazioni delle dita e sul palmo della mano.

JEANS REV'IT! LOMBARD Si abbinano bene a tutti i tipi di giacche specifiche per la moto, ma i jeans Rev'it! Lombard si possono tranquillamente indossare anche in una serata galante, tanto il loro look è raffinato. Il tessuto è in cordura blu scuro resistente alle abrasioni, inoltre sono dotati di protezioni alle ginocchia e hanno cuciture triple. La fodera Coolmax interna aiuta ad assorbire l'umidità. La vestibilità è regolare.

SCARPE TCX X-GROOVE WATERPROOF Sono sneakers con tutte le protezioni necessarie per malleoli, punta e tallone, eppure sono straordinariamente morbide e comode. Così comode che viene voglia di utilizzarle anche quando si scende dalla moto: in questo caso meglio scegliere la versione Gore-Tex, che offrono la medesima protezione dalla pioggia, ma mantengono il piede sempre asciutto. Indossarle è facile, grazie alla zip laterale che rende superfluo slacciare le stringhe.

 

MARCO INDOSSA

CASCO CABERG DRIFT EVO CARBON Casco turistico-sportivo con calotta in carbonio (due le misure per ottimizzare l'imbottitura a seconda delle taglie), il Caberg Drift Evo Carbon ha un design molto aggressivo e una calzata molto comoda: l'imbottitura si fa sentire in maniera omogena e stringe bene e nei punti giusti, anche se i guanciali non sono particolarmente avvolgenti nella zona anteriore. Un po' laborioso indossarlo, visto che l'imboccatura è attillata. La visuale è ampia e la visiera non crea deformazioni ai limiti del campo visivo. In più non si appanna grazie al Pinlock Max Vision di serie. Il nottolino di apertura è facile da trovare senza guardare e completa la dotazione il visierino interno parasole estraibile. La chiusura è a doppio anello.

GUANTI ALPINESTARS MUSTANG GTX Guanti in bella pelle bovina corti, non temono gli acquazzoni estivi grazie alla membrana in Gore-Tex. Non mancano protezioni morbide sulla dita e rigide sulle nocche. Il palmo e l'interno del pollice sono in materiale scamosciato. Morbidi e comodi, hanno una calzata ottimale tanto in corrispondenza delle protezioni sulle nocche quanto sulla punta delle dita, dove non avverto sensazioni di compressione o schiacciamento. E nonostante l'elevato spessore del palmo, che trasmette sicurezza, i Mustang GTX restituiscono una buona sensibilità.

GIACCA IXON TYPHON RACE HP Grazie ai suoi tre strati l’Ixon Typhon Race HP è un giubbotto sportivo davvero molto versatile. La parte esterna, con ampi inserti in rete 3D, è perfetta per essere utilizzata da sola nelle giornate più calde. La membrana che fa da strato intermedio rende poi all’occorrenza il capo impermeabile, mentre l’imbottitura interna permette di affrontare senza paura persino la stagione invernale. A completare il quadro ci sono le tutte le protezioni CE necessarie.

PANTALONI REV'IT! LOMBARD Si abbinano bene a tutti i tipi di giacche ma i jeans Rev'it! Lombard si possono tranquillamente indossare anche in una serata galante: tessuto in cordura blu scuro resistente alle abrasioni, vestibilità regolare, sono dotati di protezioni alle ginocchia e hanno cuciture triple. Fodera Coolmax interna per assorbire l'umidità.

SCARPE DAINESE DYNO D1 Ottime per le moto di intonazione sportiva, fanno sentire protetto e comodo: tanto in sella, dove donano una sensibilità fuori dal comune, quanto nell'uso... pedonale. Calzarle è semplice, nonostante non siano dotate di cerniere o lacci: fasciano piuttosto bene la caviglia e hanno protezioni estese sui talloni. Oltre agli inserti in gomma in corrispondenza della leva del cambio, non mancano slider sostituibili. La tomaia è in tessuto non impermeabile ma traspirante.


TAGS: moto prova test naked streetfighter comparativa triumph street triple rs mv agusta brutale 800 KTM 790 Duke