Pubblicato il 23/04/21

TUTTO PRONTO Ci aveva già provato e non ha intezione di fermarsi. Sto parlando dell'asso inglese Guy Martin che, in sella a una Suzuki Hayabusa turbo, aveva provato ad infrangere il record di 300 miglia orarie. Sfruttato a suo vantaggio il periodo di stop imposto dalla pandemia, ha lavorato sulla moto per farsi trovare più pronto che mai.

LA BUSA La Suzuki Hayabusa, tornata sul mercato quest'anno – qui la nostra prova – è stata per anni la moto di serie più veloce del mondo, con oltre 300 km/h di punta massima. Niente male per una moto targata, certo, ma per superare le 300 miglia all'ora – vale a dire oltre 482 km/h – ci vuole molto di più, cioè una Hayabusa turbo. La moto di Guy Martin pare sia accreditata di oltre 870 CV, con una carenatura da missile che lo aiuterà ad offrire la minor resistenza aerodinamica possibile.

CI RIPROVA Presto o tardi, insomma, Guy Martin ci riproverà e noi saremo lì a raccontarvi tutto. Nel frattempo vi potete consolare con un altro divertente video ad opera del pilota britannico: il record di 217 km/h – qui il video – col trattore da 1.000 CV. Se volete vivere in prima persona le emozioni, invece, ricordatevi che da questo fine settimana al Suzuki Demo Ride Tour potrete provare anche la nuova Hayabusa. Non fate come Guy, però...


TAGS: guy martin suzuki hayabusa suzuki hayabusa turbo record velocità moto