Autore:
Andrea Rapelli

PARTE O NON PARTE? Con questo freddo (e queste nebbie, per chi abita in Pianura Padana) il ritorno della bella stagione sembra un miraggio. Eppure arriverà il fatidico momento in cui, complice una colonnina di mercurio più clemente, tornerete in garage a svegliare la vostra amata due ruote dal letargo invernale. A quel punto, se la moto non parte, nel mirino ci sarà senza dubbio la batteria.

GIA', LA BATTERIA Lei, poverina, riempita di piombo e soluzione acida, poco può contro il generale inverno e il letargo. Se la trascurate, vi lascerà quasi sicuramente a piedi. Oggi, però, esiste una tecnologia alternativa, che arriva direttamente da tablet e smartphone: le batterie agli ioni di litio, come la Bosch M Li-ion.

TUTTI I GUSTI Doverosa premessa: i prezzi delle batterie Bosch al Litio si alzano rispetto a quelli degli accumulatori tradizionali. In media, costano circa un terzo in più (il ventaglio prezzi va dai 63 ai 315 euro). Ma, se avete provato a restare a piedi con la moto causa forfait batteria, è una cifra che si può tranquillamente spendere. Specie se considerate i numerosi pregi delle batterie al Litio Bosch. Che – e questa è una novità – sono adesso disponibili come ricambio per la maggior parte delle moto stradali, anche fuori produzione.

LEGGERA Basta prenderla in mano – noi abbiamo la Bosch M Li-ion 51913 da 90 Wh e 12V – per accorgersi della prima, sensibile differenza: il peso. In media la Bosch M Li-Ion pesa circa un quarto rispetto ad una batteria tradizionale. Una notizia interessante se per voi, la moto, è limare il tempo sul giro in pista. Inoltre, le quattro celle al Litio-Ferro-Fosfato della Bosch M Li-Ion non hanno bisogno di liquido per funzionare: ecco perché la batteria al Litio si può installare anche inclinata o capovolta e preserva le parti meccaniche della moto da poco simpatiche corrosioni dovute alla fuoriuscita di acido. Nella confezione sono anche compresi degli spessori, per adattarla a quasi ogni tipo di vano batteria.

RESISTENTE Non bastasse c'è la capacità di spunto, che è molto superiore rispetto ad un accumulatore classico. Fra i pregi della batteria al Litio Bosch ci sono anche una quasi incredibile resistenza della carica nel tempo (fino a quattro volte in più rispetto ad una batteria al piombo) e una capacità di sopportare senza fare un plissé un gran numero di cicli di scarica profonda – 10 volte in più rispetto ad una batteria normale.

CARICA Certo, se dovete mettere la moto in letargo per lunghi periodi è consigliabile comunque collegare un caricabatterie – Bosch raccomanda il C3 – che sia progettato espressamente per le batterie al Litio. La batteria al Litio Bosch è anche facile da installare, visto che non si deve attivare ed è già pronta per l'uso. Per verificare la carica dovete semplicemente premere il pulsantino azzurro sulla testa della batteria: tre led accesi 100%, due 50% e uno... armatevi di ricarica. Dopo aver conosciuto i pregi della tecnologia al Litio, pensate ancora di risparmiare qualche euro acquistando un accumulatore tradizionale?


TAGS: bosch Batterie litio bosch