Come salvare la batteria. Il mantenitore di carica Bosch C7
Guida pratica

Come salvare la batteria. Il mantenitore di carica Bosch C7


Avatar Redazionale , il 09/06/11

10 anni fa - È il più professionale e il più costoso, con grande corrente di carica

È il più professionale e il più costoso tra i mantenitori provati, con grande corrente di carica e funzioni al completo

Benvenuto nello Speciale MANTENITORI DI CARICA: COME SALVARSI LA BATTERIA, composto da 7 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MANTENITORI DI CARICA: COME SALVARSI LA BATTERIA qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

 È il più professionale e il più costoso del nostro parco mantenitori in prova. Dotato di grande corrente di carica, adatto a prendersi cura anche di batterie a 24 Volt e di batterie fino a 12V/230 Ah, e con un set di funzioni di carica, mantenimento e rigenerazione al completo. Con il fratello minore C3 il Bosch C7 ha in comune anche l’autore criptico del libretto di istruzioni, non di immediata comprensione che al primo utilizzo crea un poco di incertezza nel selezionare le funzioni grazie all'unico pulsante centrale.

Con il pulsante centrale si seleziona la modalità di carica/mantenimento/rigenerazione, le quattro sezioni luminose intorno al pulsante indicano lo stadio raggiunto dal processo e i sei LED indicano la modalità selezionata e avvisano se si sono invertiti i poli.

VEDI ANCHE



Come per il fratello minore C3, la dotazione di connettori è ridotta all’osso, con le sole pinze coccodrillo (avvitate a capicorda) incluse nella dotazione. In Bosch se lo vedono appeso al muro dell’officina con i coccodrilli che mordono i morsetti di una batteria smontata o sotto un cofano aperto ma la realtà del box del bricoleur è fatta di spazi ristretti e di batterie non sempre accessibili facilmente, magari nascoste sotto fianchetti e selle di moto o sepolte sotto carenature di motori, sedili o rivestimenti del bagagliaio. Un connettore veloce, da lasciare sempre collegato alla batteria e facile da raggiungere incluso nella dotazione non renderebbe meno professional il Bosch C7 ma soltanto più facile l'uso, specie per la funzione di mantenimento che deve essere pratica e facile. 

Ha una funzione sempre più importante per le auto moderne e per le auto con allarme, è la funzione tampone, che mantiene alimentato il circuito elettrico dell’auto anche quando si stacca la batteria, funzione importante poichè evita i problemi di reset della elettronica di bordo. Senza pensare a problemi più importanti, basti pensare anche soltanto all'inserimento del codice di sicurezza per l'autoradio (chissà dove l'ho messo!) e ai problemi delle chiavi con il transponder. Per gli inverni più rigidi e le auto meno al riparo il Bosch C7 offre anche la funzione climi freddi, per adattare al meglio il processo di carica.

Strumento prefessionale disponibile online a un prezzo quasi da bricoleur. Se avesse anche una dotazione di connettori più furba...

SCHEDA TECNICA
Doppia tensione: V 12; 24
Tipo batterie: a vaso aperto; gel; agm; vrla (sigillate)
Corrente massima: 7 A
Capacità batteria: 14; 230 A
Rigenerazione: sì (6 fasi); funzione tampone (alimentazione)
Connessione: solo coccodrilli per morsetti batteria
Accessori: attacco a parete
Prezzo di listino: 115 euro
Miglior prezzo online: 85 euro + 9 euro spedizione


Pubblicato da Fabio Carletti - M.A.Corniche, 09/06/2011
Gallery
Mantenitori di carica: come salvarsi la batteria
Logo MotorBox