Pubblicato il 07/05/20

SENSIBILIZZARE Lo abbiamo detto e sentito migliaia di volte, le due ruote che siano a motore o a pedali, saranno uno strumento fondamentale per la mobilità in questa fase di ripresa del nostro paese. Ad avvalorare questo concetto ci pensa la nuova campagna di comunicazione #usiamoledueruote presentata oggi pomeriggio da ANCMA e EICMA. Lo scopo è quello di sensibilizzare ed invogliare l’utilizzo di moto, scooter e biciclette (elettriche o tradizionali) non solo per svagarsi ma anche nel quotidiano.

VIA OGGI La campagna ha preso avvio oggi pomeriggio sulle piattaforme digitali e social delle realtà promotrici con la presentazione del logo dedicato e la pubblicazione di un video emozionale condivisi sui singoli profili delle numerosissime imprese che hanno aderito e nella gallery di questo articolo. Nelle prossime settimane si svilupperà invece attraverso altri contenuti speciali e la declinazione di immagini coordinate multi-soggetto contraddistinte dallo slogan “METTIAMOCI in Sella”. L’intero pacchetto di contenuti digitali sarà reso disponibile disponibile gratuitamente a tutti gli attori della filiera allargata per altri utilizzi ad hoc e per ampliarne la visibilità sui media, sul web e attraverso i social.

LE DICHIARAZIONI Paolo Magri, Presidente di ANCMA, ha commentato così l’iniziativa: “Le due ruote  sono state un simbolo collettivo della ripartenza nel dopoguerra e, con le dovute proporzioni, potranno esserlo ancora una volta anche oggi. La nostra non solo un’iniziativa di tutela di un comparto gravemente colpito dal lockdown e per il quale continuiamo a chiedere al Governo forme urgenti di incentivi all’acquisto, ma è una comunicazione rivolta agli utenti possessori e, soprattutto, a quelli potenziali o semplicemente ai cittadini che devono solo togliere la polvere da una bici o una moto inutilizzata in garage”. E da qui la suggestione lanciata dal video emozionale della campagna: “magari cambierai il modo di muoverti e la nostra passione potrebbe diventare anche la tua nuova abitudine”.

Q&A In una sessione di domande e risposte con i giornalisti, a cui hanno preso parte anche i nuovi membri del consiglio Fabrizio Corsi e Diego Sgorbati, oltre che il Presidente FMI Gianni Copioli, si sono toccati anche argomenti “fuori dall’ordine del giorno” come incentivi, EICMA 2020 e delle strategie delle singole città per far convivere due e quattro ruote. Per i primi ci sarà ancora da attendere, anche se pare che la via che vorrà intraprendere il governo sarà quella dell’aiuto alle aziende più che fornire bonus ai consumatori, per quanto riguarda invece il Salone del Ciclo e Motociclo si sta lavorando per garantire un’edizione di livello (nonostante le defezioni importanti di BMW e KTM) ma con un occhio ad eventuali piani alternativi nel caso in cui l’emergenza Coronavirus non dovesse rientrare entro novembre. Per quanto riguarda le iniziative delle amministrazioni locali, ad esempio quella di Milano che ha modificato la sua viabilità per creare nuove piste ciclabili, Magri auspica equilibrio nelle decisioni e reputa la scelta di Fontana&Co “aggressiva”. Un ultimo appunto: usate le due ruote ma tenete gli occhi aperti, bisognerà prendere l’abitudine a nuovi spazi e fare attenzione a chi la strada l’ha continuata ad usare in questi mesi dimenticandosi di moto e bici… esperienza personale delle scorse ore! E ora “Mettiamoci in Sella”!


TAGS: ancma eicma incentivi moto eicma 2020 incentivi bici elettriche usa le due ruote