Pubblicato il 05/05/20

TUTTO FERMO Nel mese di marzo il mercato delle due ruote ha chiuso con un – 66% a causa dell'inizio dell’emergenza Coronavirus, ad aprile il mercato ha subito un vero e proprio arresto. Con un quasi completo blocco della rete di vendita, il mercato sigla un -97% rispetto allo stesso mese del 2019, mentre il primo quadrimestre del 2020 si chiude con un -47% su base annua.

INCENTIVI Ancma è da diverso tempo che chiede apertamente più incentivi e aiuti a un mercato che, in questo contesto di emergenza, sta soffrendo molto. Ecco quindi che Paolo Magri, Presidente di ANCMA, chiede nuovamente al ministro Patuanelli “che vengano previsti subito incentivi all’acquisto al fine di sostenere la domanda di un mercato che vive una forte stagionalità e che, proprio per questo, non riuscirà a recuperare i volumi persi nel lockdown”.

CONCESSIONARI Magri ha inoltre ripetuto quanto sia fondamentale il ruolo delle due ruote, che garantiscono un minore impatto ambientale e un “maggior distanziamento sociale e velocità negli spostamenti di lunga percorrenza”. Il Presidente ANCMA ha infine sottolineato l’affanno della rete di concessionari (i quali hanno parzialmente riaperto grazie alla Fase 2) e del “rallentamento nella fiducia e del potere d’acquisto delle famiglie”.


TAGS: scooter mercato moto Coronavirus Aprile 2020