Autore:
Danilo Chissalé

SCONTATO La notizia era nell’aria, scontata come il più classico dei prendi tre, paghi due. La Casa di Hincley tornerà a produrre la Daytona, probabilmente già dal 2020, spinta dal 3 cilindri 765 cc, lo stesso (con le dovute differenze trattandosi di un motore stradale) che sarà presente sotto le carene delle Moto2. Le foto che ritraggono la Daytona fugano ogni dubbio.

LO CHIEDE L’APPASSIONATO In passato Triumph non ha mai sconfessato del tutto il progetto rimanendo possibilista, ma solo a una condizione: l’interesse del mercato. A giudicare dalle foto scattate in Spagna, luogo prediletto da Triumph ma anche da tante altre case che approfittano del mite clima iberico per testare le novità, l’interesse c’è e la moto si farà.

TOP DI GAMMA Gli scatti rubati mostrano una moto allestita con il meglio disponibile su piazza: sospensioni Ohlins (forcella NIX30, mono TTX) e pinze Brembo Stylema. Il telaietto rosso da sempre contraddistingue le versioni più pregiate della gamma stradale di Triumph, verosimilmente sarà così anche per la Daytona 765 R.

TFC Attenzione però all’ipotesi TFC (Triumph Factory Custom). Sotto quest’effige Triumph realizza delle serie limitate fornite con il meglio in quanto a ciclistica, prestazioni e design. Una versione celebrativa in onore della fornitura dei motori in Moto2 è un’idea tutt’altro che peregrina.

Triumph Daytona 675 2013

MOLTO IN COMUNE I più attenti avranno notato che molti componenti della nuova Daytona sono simili, o in alcuni casi uguali, alla vecchia 675: forcellone, carene e gran parte del telaio nello specifico. Il motore no, quello è nuovo e non ci sorprenderemmo se i tecnici di Triumph lo avessero “pimpato” con un po’ del know how acquisito nello sviluppo del motore racing, aumentando potenza e coppia rispetto ai 123 cv e 77 Nm del motore che equipaggia la naked Stree Triple RS.

TECNOLOGICA Triumph ci sta abituando a installare sulle proprie moto il massimo in campo tecnologico: sulla Daytona 765 ci aspettiamo un display TFT (uno dei migliori su piazza è proprio quello della Speed Triple) dal quale controllare parametri come i riding mode, l’intervento dell’ABS e del Traction Control che, grazie alla piattaforma inerziale, sarà efficace anche in piega.

QUANDO E QUANTO Ovviamente l’ufficialità su quando arriverà e quanto costerà non c’è, ci aspettiamo che Triumph la mostri in versione definitiva durante i saloni autunnali per poi commercializzarla entro la primavera del 2020. Più difficile fare previsioni sul prezzo.

 


TAGS: riumph daytona 765 scheda tecnica Triumph daytona 765 prestazioni Triumph daytona 765 motore Triumph daytona 765 ciclistica Triumph daytona 765 freni Triumph daytona 765 sospensioni Triumph daytona 765 data d'uscita