Pubblicato il 04/02/21

TROVA LE DIFFERENZE In questi giorni probabilmente avrete letto vari articoli o visto le immagini della Triumph Daytona 1200 RS. Come? Questa moto non esiste? Certo che non esiste, Triumph (per ora) è stata categorica: basta sportive carenate e la Daytona è solo la 765 Moto2 Limited Edition. Dunque di chi è figlia questa Daytona 1200 RS di cui tutti parlano? Il padre è Kar Lee, un talentuoso designer inglese le cui opere in passato sono passate anche dalle nostre pagine web. Guardando con attenzione l’ultimo lavoro del talento della computer grafica, però, qualcosa non mi tornava, e da amante quale sono della Settimana Enigmistica mi son messo a giocare a “trova le differenze”.

Triumph Daytona 1200 RS, nera come la Moto2 da cui prende ispirazione per le linee

PECCATO NON SIA VERA Prima di travestirmi da Sharlock Holmes (o da Scooby-Doo) e togliere la maschera alla Daytona fasulla mi voglio soffermare sull’aspetto della creazione di Kardesign. È davvero un peccato che la Casa di Hinckley abbia posto il veto alle supersportive, il mix di linee di Daytona 765 e qualche tratto in stile Moto2 usato da Kar Lee non sfigurerebbe affatto vicino a moto “vere”, come la nuova Aprilia RSV4 1100 2021 o la BMW M 1000 RR. Pensate, il designer addirittura avrebbe azzardato l’ipotetica scheda tecnica con la potenza del 3 cilindri inglese aumentata a 195 CV per competere (in realtà sarebbe l’ultima della fila) con le altre race replica.

L’ERRORE Partiamo con la caccia all’errore. Il più evidente è il cerchio posteriore con il design a 5 razze semplici e non sdoppiate come sulla nuova Speed Triple 1200 RS. Rimanendo sempre sul posteriore si nota come il telaietto reggisella e il giro dello scarico – nonché della pedana del passeggero – siano appartenenti alla vecchia Speed Triple RS con il 3 cilindri 1050. Decisamente più difficile, ma non impossibile, notare che anche il telaio e il piedino della forcella sono quelli della vecchia “Speed”. Insomma voto 8 al risultato finale ma diciamo che sulla fedeltà del render c’è molto da lavorare. Cara Triumph, nonostante gli errorini l’idea di KarDesign è piaciuta, che ne dici di realizzarla in maniera ufficiale… e senza errori?


TAGS: Triumph Daytona 1200 R Triumph Daytona 1200 RS Triumph Daytona 1200 RS rendering Triumph Daytona 1200 RS kardesign Triumph Daytona 1200 RS sportiva