Pubblicato il 28/05/20

HYPER NAKED Nel 2017 Suzuki presentò l’ultima – nonché l’attuale – generazione di GSX-R 1000, mentre due anni prima fece il suo esordio la tanto attesa maxi naked GSX-S 1000. La nuda di Hamamatsu si è gettata in un segmento agguerrito forte del motore della “Gixxer” K5 del 2005, capace di 150 CV. La moto, come abbiamo raccontato nella nostra prova, è sicuramente valida e ha tutta la potenza necessaria per divertirsi su strada, ma l’idea che Suzuki abbia in gamma un motore a fasatura variabile con ben 50 CV in più, stuzzica la fantasia di molti. Non si sa quando la Casa giapponese porterà il suo motorone sulla GSX-S, ma nel frattempo in Svizzera c’è chi ha realizzato una streetfighter marchiata Suzuki.

Suzuki Virus 1000R, la special streetfighter su base GSX-R1000R

DIETA FERREA Si chiama Virus 1000 R ed è un kit che rende la vostra GSX-R 1000 in una maxi naked pronta a battersi con KTM 1290 Super Duke R, Aprilia Tuono 1100 Factory o Ducati Streetfighter V4. La moto è, di fatto, una Gixxer con delle carene laterali riviste – per mettere il bella mostra il motore – e il muso modificato. Al posto dei semimanubri ce n’è uno alto, e per rendere più stradale la posizione ecco delle nuove pedane Lightech. La moto, dal punto di vista ciclistico, non presenta sostanziali modifiche: va segnalato l’abbondante utilizzo della fibra di carbonio (dai cerchi fino alle cover per il forcellone) che fanno guadagnare 2 kg alla Virus 1000 R e un impianto frenante anteriore modificato. Ci sono nuovi tubi in treccia, una pompa anteriore Magura e i dischi Moto-Master Halo T-Floater 6.0 usati nel Mondiale Superbike.

Alcuni dettagli della Suzuki Virus 1000R, la special streetfighter su base GSX-R1000R

COME VA Di sicuro ci si immagina un grande cambiamento per quanto riguarda la guida. A dare prova di ciò sono i colleghi della stampa estera che confermano l’ottima agilità dovuta al nuovo manubrio e pedane, abbinate a prestazioni elevatissime offerte da una delle migliori maxi sportive in circolazione. Tuttavia, dichiarano che la moto risulti “nervosa” e che “l’anteriore è poco comunicativo”, oltre al fatto che se siete troppo prepotenti sul gas in terza o quarta marcia rischiate di “impennare accidentalmente la moto”. Sì, accidentalmente…

 

FOTO: Lakonur


TAGS: suzuki special naked streetfighter suzuki gsx-r1000r Suzuki Virus 1000R