Norton V4CR: la cafè racer su base V4SV. Foto, caratteristiche
Novità moto

Norton: arriva la cafè racer su base V4SV. Ecco com'è


Avatar di Danilo Chissalé , il 06/12/21

8 mesi fa - Norton: arriva la cafè racer su base V4SV. Ecco la Norton V4CR

Norton presenta al Motorcycle Live di Birmingham la sportivissima Café Racer V4CR, un bolide da 180 CV super esclusivo. Le foto

Norton non sarà un brand di grido nel nostro paese, ma senza alcun dubbio le sue creazioni hanno un fascino irresistibile. Le acque in cui ha navigato nell’ultimo periodo questo storico marchio sono piuttosto turbolente, ma la nuova proprietà vuol fare tornare il brand ai fasti di un tempo. Il nuovo corso vuol dimostrare la serietà delle sue intenzioni partendo dalla V4 e dalle sue possibili evoluzioni, come la protagonista di questo articolo: la V4CR café racer.

SECONDO GENITA La nuova naked retrò britannica arriva dopo la presentazione ufficiale della nuova - e rivista, dati i problemi d’affidabilità - superbike V4SV, e da lei prende spunto per la parte tecnica rinunciando ovviamente alla carenatura per abbracciare lo stile Café Racer. Sebbene sia ancora un prototipo, con le specifiche tecniche non ancora ufficializzate, la moto sfrutta lo stesso V4 da 185 CV, 1.200 cc, progettato dai guru dei motori Ricardo per Norton,utilizzato nella V4SV. Valori che la metterebbero al di sopra a moto dalla spiccata vocazione racing come Aprilia Tuono, BMW S 1000 R e KTM 1290 Super Duke R (tutte presenti nella nostra comparativa maxi naked). Tra le rivali messe “sull’asse dei formaggi” ci sarebbe anche la connazionale Triumph Speed ​​Triple RS, con i suoi 180 CV. Telaio, ciclistica e componeti non sembrerebbero differire dalla sportiva, dunque telaio e forcellone saldati a mano con tecnica TIG, impianto frenante Brembo e sospensioni Öhlins davanti e dietro.

VEDI ANCHE



Norton V4SV 2022: la V4SS va in pensione per lei Norton V4SV 2022: la V4SS va in pensione per lei

MODIFICHE DA CAFÈ Ovviamente i tecnici di Norton non si sono limitati a gettare nel cestino le carenature (per altro piuttosto costose) della sportiva, ma hanno introdotto delle modifiche necessarie ad ottimizzare look ed ergonomia. Norton ha ridisegnato la coda della V4CR, rendendola ancora più tozza di quella della superbike, e ha realizzato nuove prese d'aria laterali e cover radiatore, insieme a una semi-vasca che copre la parte inferiore del radiatore e lo scarico. E non è tutto, la forcella Öhlins abbandona gli steli dorati in favore di un più “urban” nero lucido e per finire l’immancabile faro tondo con un piccolo cupolino che fa da supporto anche per il quadro strumenti TFT. Ovviamente l’animo Café Racer impone dei semi manubri – mentre le naked usano di solito il manubrio alto – e pedane posizionare in posizione alta e arretrata: confort 0 – stile 1.

DAL PROTOTIPO ALLA STRADA Non ci sono ancora indicazioni su quanto presto la V4CR lascerà la fase di prototipo ed entrerà in produzione, anche se visto il numero di componenti in condivisione con V4SV è probabile che sia un processo di sviluppo piuttosto semplice. Indubbiamente, rispetto alla moto “pulita” di queste immagini, qualche modifica dovrà essere introdotta per ottenere l’omologazione Euro 5. A partire dallo scarico e dal catalizzatore (il prototipo adotta una configurazione racing) passando per frecce, specchietti retrovisori e porta targa che, vi ricordo, per il codice della strada deve essere la parte posteriore più estrema del veicolo. La V4CR ha il suo debutto davanti al grande pubblico in terra natia, al Motorcycle Live, lo scorso fine settimana al NEC di Birmingham.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 06/12/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox