RITORNO ALLE CORSE Il 2019 sarà l’anno del ritorno alle corse di Moto Guzzi. Niente MotoGp o Superbike ne tanto meno MotoE, la casa di Mandello del Lario torna nel mondo racing a modo suo lanciando il Moto Guzzi Fast Endurance: un trofeo monomarca riservato alle V7 III preparate con un apposito kit, presentato durante l’ultima edizione di Eicma.

ALLA VECCHIA MANIERA Il campionato si terrà all’interno della cornice dei Meeting Velocità Epoca in Pista della Federazione Motociclistica Italiana: un grande happening che si snoda su cinque appuntamenti in cinque tra i principali autodromi italiani e che, anno dopo anno, sta riscuotendo sempre più successo di partecipanti e di pubblico. Le gare avranno una durata di 60 minuti con gli equipaggi, composti da due piloti, che si alterneranno a metà gara. Decisamente scenografica sarà la partenza del GP in stile Le Mans con i piloti che dovranno raggiungere le moto schierate di corsa dall’altro lato del rettilineo.

Moto Guzzi V7III kit

UGUAGLIANZA = DIVERTIMENTO Lo spirito del campionato sarà sì agonistico, per parteciparvi è necessaria la licenza Velocità FMI, ma l’obiettivo è quello di correre divertendosi, assaporando la competizione ma anche lo spirito d’aggregazione tipico del marchio. Ad assicurare il divertimento ci penserà l’uguaglianza delle moto: il kit sviluppato da Guareschi Moto, apprezzato preparatore Moto Guzzi anche in ambito racing, sarà uguale per tutti e comprenderà scarichi, plastiche sospensioni e semi manubri. Invariato il motore, che se preparato porterebbe i costi di gestione alle stelle. Costi che non sono ancora stati dichiarati ma che a breve verranno comunicati sul sito di Moto Guzzi.


TAGS: fmi moto guzzi v7 3 moto guzzi eicma motoguzzi v7 iii motoguzzi v7 moto guzzi campionato moto guzzi v7 racing federazione motociclistica italiana