Moto all'asta: i migliori affari sul web. RC30, Panigale e altre
Novità moto

Quando la moto ti fa guadagnare soldi a palate (se usata poco)


Avatar di Danilo Chissalé , il 16/08/21

1 mese fa - Moto all'asta: i migliori affari sul web. RC30, Panigale e altre leggende

Pochissimi km all'attivo, esclusività e giusti acquirenti, ecco come fare un mucchio di soldi con le moto all'asta

PEZZI DA MUSEO Cosa fareste voi dopo aver acquistato una moto “nuova di pacca”? La risposta è ovvia: accenderla, ingranare la prima e schizzare verso l’orizzonte finché la benzina nel serbatoio lo consente. Ma non per tutti è così, navigando in internet ho trovato una serie di modelli leggendari “illibati” o quasi, ossia che non hanno nemmeno percorso – o quasi - un km o miglio nella loro vita. Come mai? Continuate a leggere e lo scoprirete.

VEDI ANCHE



Ducati 916 una icona delle supersportive italiane Ducati 916 una icona delle supersportive italiane

IL PREZZO SCHIZZA Se fate un giro tra i siti web che propongono moto all’asta potrete trovare delle vere e proprie pietre miliari del motociclismo, ma a fare gola ai collezionisti c’è un nuovo trend, quello delle moto a km 0… ma nel vero senso della parola. Se una Honda RC30, leggendaria sportiva di Honda, ha un prezzo di per sé proibitivo per molti, in USA ne è stata battuta all’asta una con appena 1,8 miglia a 90.000 dollari. Anche la sua erede, la RC45, ha fatto impazzire il battitore d’asta: 0 chilometri e assegno da 100.017 dollari. Ma se pensate che le Honda siano le uniche per cui vale questo concetto ecco alcune smentite sempre dal web. Esclusiva la Ducati Desmosedici RR lo è già di suo, ma un modello con appena 1 miglio all’attivo, corredato di certificato d’autenticità, accessori originali e vari optional è stato battuto a 80.000 dollari. Discorso analogo per la 916 R o la Senna, ma anche moto meno altisonanti come la B-King di Suzuki a 23.000 dollari o una Kawasaki ZX-7R del ’92 a quasi 30.000 dollari. Una chicca? La Harley-Davidson VR1000, ideata dalla Casa di Milwaukee a inizio anni ’90 per spodestare proprio la Ducati dal trono delle SBK… senza riuscirci. Uno dei soli 55 esemplari prodotti per l’uso su strada con appena 4 miglia all’attivo è stato venduto per 90.000 dollari tondi. Insomma, se state per comprare una moto il mio consiglio è prenderne un’altra da tenere ferma nel box… chissà che col tempo non vi possa far fruttare un bel gruzzolo!


Pubblicato da Danilo Chissalè, 16/08/2021

Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox