Pubblicato il 10/05/21

Con l’arrivo dell’Euro5, le bicilindriche medie di KTM sono cresciute nella cilindrata e anche nelle performance. Sicuramente un passaggio apprezzato per chi, con le 890, cerca una moto equilibrata e fruibile ma senza rinunciare alle prestazioni. Purtroppo, però, è aumentato il gap tra questa cubatura e le 390, andando a creare un “vuoto” all’interno della gamma KTM che, prima, era (parzialmente) coperto dalla 690 Duke.

CFMoto sbarca in Italia

IL PROGRAMMA Recentemente CFMoto è approdata in Italia, ma non dimentichiamo che nei mesi scorsi l’azienda cinese ha presentato la prima moto con un motore sviluppato in collaborazione con KTM: la 800 MT. Questa partnership è nata con l’intento di aumentare in Cina – e in Asia – la presenza del brand di Mattighofen. E da questo accordo nasce anche una piattaforma basata su un bicilindrico da 750 cc, dalla quale vedranno la luce una serie di modelli come un motard, una naked e una enduro stradale.

QUANDO ARRIVANO Le moto saranno costruite nello stabilimento CFMoto di Hangzhou in Cina e si prevede l’arrivo di questi nuovi modelli già il prossimo anno. Arriveranno prima invece le nuove 490, che sostituiranno le attuali 390 prodotte da Bajaj.


TAGS: ktm CFMoto KTM 750