AUMENTO DI CC A meno di due anni dal debutto del bicilindrico parallelo frontemarcia da 799 cc, adottato da modelli di successo come al Duke 790 e la nuovissima 790 Adventure, KTM sta lavorando ad un nuovo motore da 890 cc. Le indiscrezioni che arrivano dal web verrebbero confermate (ovviamente non in via ufficiale dalla Casa di Mattighoffen) dagli avvistamenti delle nuove Duke 890 R e della 890 SMT.

EURO5 E NON SOLO La causa principale dell’avvicendamento è ovviamente la normativa antinquinamento Euro5 che entrerà in vigore nel 2020. I produttori saranno obbligati a metter mano ai propri progetti per non perdere prestazioni sull’altare dell’ecologia. Si prospetta un anno ricco di novità, bene così!

A BUON PUNTO Le foto spia ritraggono modelli in ottimo stato di sviluppo, con la Duke – affidata alle sapienti mani di Jeremy McWilliams – alle prese con un collaudo in pista (chissà che non sia proprio la versione R quella messa alla frusta dal pilota britannico) mentre una particolare versione della 790 Adventure è stata pizzicata con il nuovo motore e una coppia di cerchi da 17 pollici che ci fa pensare a una cosa sola: il ritorno della SMT. Sembrerebbe che entrambi i modelli siano pronti a fare bella mostra di sé allo stand orange di KTM in occasione di EICMA 2019.

A SEGUIRE Il nuovo motore arriverà anche sulle Adventure di KTM ma, verosimilmente, solo nel 2021 in modo da far digerire alla rete vendita l’attuale 790 grazie anche alle deroghe che le norme consentono. Ovvimente non è finita qui, il motore potrebbe essere al centro del telaio anche nelle probabili Duke 890 GT e SMR. Anni ricchi di novità in divenire, occhi puntati su KTM!


TAGS: ktm duke ktm novità KTM nuova duke 890 duke 890 ktm smt ktm smt 890