Autore:
Luca Cereda

NOMEN OMEN Si chiamano Terra e Strada, le due nuove moto di Husqvarna. Due moto diverse, l’una ammicca allo sterrato docile, l’altra ama l’asfalto, con un importante denominatore comune, però: il monocilindrico BMW da 650cc abbinato a un cambio a 5 rapporti della G 650 GS. Ovviamente riveduto e corretto per la nuova destinazione, con una potenza da 58 cv e 60 Nm di coppia massima. Come optional, per i neopatentati sarà disponibile  anche la versione depotenziata (48 cv e 54 Nm), sia per l’Husqvarna TR 650 Terra sia per l’Husqvarna TR650 Strada. Quest’ultima ha di serie l’ABS che per la Terra è soltanto opzionale.

TROVA LE DIFFERENZE La differente destinazione d’uso ne fa due moto diverse anche nel look per alcuni dettagli. Il trucco più facile per riconoscerle è presto servito: carenatura laterale rossa per l’Husqvarna TR 650 Terra, nera per la variante Strada. Poi occhio anche ai cerchi, più stilosi quelli a 10 razze montati sulla Strada, e alle gomme: pneumatici stradali dalla misura 110/80 R 19 59V all’anteriore e 140/80 R 17 59V al posteriore per la TR 650 Strada, per la Terra invece pneumatici 90/90-21 MC54HTL (con ABS) o 90/90-21 MC54 S davanti e 140/80 17 MC59H (con ABS) o 140/80 18 MC70 S dietro.

SELLA E SOSPENSIONI Differenti, tra le due versioni, anche il peso e l’altezza della sella. La Terra è un filo più leggera, due chili in meno (184) della Strada (186) in ordine di marcia (il serbatoio è per entrambe di 14 chili), e si guida un po’ più in alto (fino a 1,5 cm per la versione senza ABS) . La base tecnica per il resto è comune. Il telaio è in travi di acciaio con telaietto posteriore e rinforzo inferiore avvitato al motore, la sospensione della ruota anteriore è una forcella telescopica a steli rovesciati dal diametro di 46 millimetri, mentre al posteriore troviamo un forcellone a doppio braccio ad alta resistenza torsionale realizzato in profili pentagonali di acciaio ed un monoammortizzatore centrale collegato attraverso un sistema di leveraggi. Per entrambe le versione le escursioni sono di 190mm sull’anteriore e sul posteriore, ma per salvaguardare le esigenze specifiche della TR 650 Strada e della TR 650 Terra sono state montate molle differenti e variata la taratura molla/ammortizzatore.

QUI MONO Come motore, il noto monocilindrico a quattro tempi della BMW G 650 GS con alesaggio di 100 mm, corsa di 83 mm, quattro valvole, due alberi a camme in testa e iniezione elettronica del carburante, ha subito qualche modifica rispetto all’originale. Si parla di interventi di fino, sia chiaro, nella fattispecie di un’ottimizzazione dei condotti di aspirazione  e scarico, un aumento della compressione, nuovi alberi a camme e valvole più grandi. I consumi, a detta di Husqvarna, ne hanno beneficiato assestandosi sui 3,2 litri per 100 km a 90 km/h costanti  e meno di 4,3 litri per 100 km una velocità costante di 120 km/h.

ADD-ONES Sia per la TR 650 Terra sia per la TR650 Strada è prevista infine una gamma di optional. Tra questi parabrezza, protezione per le mani, paramotore, manopole riscaldate, impianto antifurto, borsa posteriore, topcase e valigie laterali.


TAGS: intermot 2012