Autore:
Danilo Chissalè

FESTEGGIANO… LORO Grande festa in quel di Borgo Panigale, la Ducati Multistrada ha raggiunto le 100.000 unità prodotte con la Multistrada 1260 Pikes Peak consegnata da Claudio Domenicali in persona al tedesco Dave Hayard. Il comunicato stampa che ci comunica la lieta novella nasconde però una triste notizia, almeno per gli amanti delle novità: la tanto attesa Mulstistrada V4 non sarà ad EICMA 2019, la sua entrata in commercio avverrà solamente nel 2021.

MULTI AVANGUARDIA La Multistrada è da sempre una delle moto più innovative per il marchio bolognese. La Multistrada fu la prima ad adottare le mappature motore nel lontano 2010, la prima ad usare la fasatura variabile delle valvole, la prima ad esser connessa con i dispositivi air bag (D|Air). A EICMA 2019 ci comunque una nuova Multistrada, la Multistrada 1260 GT, la prima Ducati di serie ad adottare l’ARAS (Advanced Rider Assistance Systems) o, come è noto colloquialmente, Radar Cruise Control. In fase di sviluppo dal 2016, ARAS utilizza una serie di sensori anteriori e posteriori per analizzare ciò che circonda la moto, come ostacoli o auto che si avvicinano rapidamente, per poi trasmetterlo al pilota.

Ducati Multistrada 950 S in azione a Valencia

AFFIANCA NON SOSTITUISCE Il 2021 non segnerà la fine della “Multi” bicilindrica, anzi. La nuova Multistrada V4, che verosimilmente avrà specifiche tecniche quasi da SBK replica, affiancherà le due Multistrada 950 ed S e le quattro versioni della 1260.


TAGS: ducati multistrada ducati ducati multistrada 1260 ducati multistrada v4 ducati multistrada v4 scheda tecnica